Crystal Dunn (a destra) e Megan Rapinoe, lavoro pre-tintura.

Immagine: Jamie Smed / Flickr

Megan Rapinoe sta rapidamente diventando uno dei volti più riconoscibili del calcio femminile internazionale. Capisce le tattiche di gioco come nessun altro, è al passo con importanti impulsi civici e sta attivamente immaginando un futuro in cui vale la pena mostrarsi. Megan Rapinoe è facile da amare. Ecco perché:

1.Il co-capitano della squadra ci ha aiutato a vincere i Mondiali di calcio femminilecontro i campioni in carica dei Paesi Bassi domenica, atterrando il suo calcio di rigore dietro gli stinchi del portiere olandese Sari van Veenendaal. La squadra nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti ha ottenuto solo questa vittoriaGuardafacile-non era.

2. Si batte per la parità di retribuzione.Insieme a tutti i 28 membri della squadra nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti, Rapinoe ha fatto causa a US Soccer a marzo per “discriminazione di genere istituzionalizzata” che si estende ben oltre gli stipendi dei giocatori. I giocatori della squadra sostengono che devono giocare più partite della squadra maschile e che, nonostante ne vincano di più, ricevono meno stipendi dalla federazione. Rapinoe ha descritto la nostra nazionale come “una squadra che si è difesa da sola e ha lottato duramente per ciò che sentiva di meritare e ha cercato di lasciare il gioco in un posto migliore”. Amen per questo.

3. Certo, la Coppa del Mondo è bella, ma poi ci sono tutte le cose Altro cose che ha vinto.Rapinoe ha aiutato gli Stati Uniti a vincere il titolo della SheBelieves Cup nel 2018. Nelle Olimpiadi di Londra del 2012, ha segnato tre gol e ha calciato quattro assist per far vincere agli Stati Uniti una medaglia d’oro. È la prima giocatrice in assoluto a segnare un gol olimpico(un gol segnato direttamente su calcio d’angolo) ai Giochi Olimpici. Ha giocato un ruolo chiave in una serie di 12 partite senza sconfitte negli USA senza sconfitte (da settembre 2017 ad aprile 2018). Rapinoe’s ha segnato 12 gol in 18 partite della NWSL per il Seattle Reign nella campagna 2017. E attualmente è co-capitano della USWNT con Carli Lloyd e l’ex compagno di squadra di Seattle Alex Morgan. Oh, ed è stata selezionata per FIFA Best Player nel 2018. No. Big. Affare.

3. Certo, la Coppa del Mondo è bella, ma poi ci sono tutte le cose Altro cose che ha vinto.Rapinoe ha aiutato gli Stati Uniti a vincere il titolo della SheBelieves Cup nel 2018. Nelle Olimpiadi di Londra del 2012, ha segnato tre gol e ha calciato quattro assist per far vincere agli Stati Uniti una medaglia d’oro. È la prima giocatrice in assoluto a segnare un gol olimpico(un gol segnato direttamente su calcio d’angolo) ai Giochi Olimpici. Ha giocato un ruolo chiave in una serie di 12 partite senza sconfitte negli USA senza sconfitte (da settembre 2017 ad aprile 2018). Rapinoe’s ha segnato 12 gol in 18 partite della NWSL per il Seattle Reign nella campagna 2017. E attualmente è co-capitano della USWNT con Carli Lloyd e l’ex compagno di squadra di Seattle Alex Morgan. Oh, ed è stata selezionata per FIFA Best Player nel 2018. No. Big. Affare.

4. Il campione del mondo ama anche il grande Nipsey Hussle.Nel suo celebrativo “Hai visto che abbiamo vinto il Mondiale?” post sui social media, Rapinoe cita il rapper, dicendo: “Non sono davvero inciampato nel merito, ho appena pagato tutti i miei debiti / ho solo rispettato il gioco, ora il mio nome è apparso nelle notizie. / Inciampato su tutti i miei mosse, citami su questo, ho molto di più da dimostrare.” Abbiamo la sensazione che questa non sia l’ultima partita di alto livello che vedremo da parte del calciatore.

5. Rapinoe gioca sul campo che lei e il resto del Reign FC meritano.Dopo che il Seattle Reign ha giocato al Memorial Stadium per quasi cinque anni sull’erba increspata, all’aria aperta, con spazio per appena dodicimila fan (confronta questo, per un momento, con i 69.000 che si inseriscono nel CenturyLink del Sounder) la squadra ha lasciato il campo a Tacoma. E non possiamo nemmeno arrabbiarci per questo. Seattle Reign ha fatto bene nella NWSL, attualmente al terzo posto e Tacoma ha promesso loro lo stadio che si meritano: nuovo di zecca, incentrato sul calcio, anche se ancora un poco piccolo, solo 5.000 posti.

6. Rappresenta un’importante visibilità queer nel mondo (dello sport).Per Pride, ha collaborato con la sua compagna Sue Bird e la stilista Melody Ehsani per creare una felpa con cappuccio che riconoscesse la storia di Pride, che è servita anche a responsabilizzare ed educare gli alleati dei giovani di colore LGBTQ che affrontano attacchi sproporzionati ogni giorno. Nessuna delle 200 felpe con cappuccio è uguale ma “insieme uniscono chi li indossa a sostegno dei giovani intersezionali”, ha affermato Sue Bird a proposito del progetto in un post sui social media.

7. Il centrocampista non usa mezzi termini. Anche prima della vittoria della sua squadra di domenica, Rapinoe non era confusa sul fatto che le sarebbe piaciuto visitare la Casa Bianca, se avesse vinto la Coppa. “Non andrò alla fottuta Casa Bianca”, ha detto il famoso calciatore. Non si tira indietro, anche dopo la confutazione su Twitter di Donald Trump, Rapinoe ammette di considerarsi “profondamente americana”, motivo per cui ama questo paese e crede che possa sempre sforzarsi di essere migliore, politiche che l’amministrazione Trump ha proposto di discriminare contro le comunità LGBTQ e altre incluse.

8. Rapinoe ha trascorso gli ultimi tre anni in ginocchio durante l’inno nazionale per protestare contro l’iniquità razziale e la brutalità della polizia, un’azione a sostegno di altri atleti come il calciatore Colin Kaepernick. La Federazione calcistica degli Stati Uniti ha successivamente implementato una regola che richiedeva a tutti i giocatori di stare in piedi durante l’inno. Ecco perché Rapinoe non si è inginocchiata, ma ha invece deciso di astenersi dal cantare o dal mettere la mano sul cuore durante l’inno.

9. Amiamo chi ama:Sue Bird, ballerina di Seattle Storm, che ha scritto un sentito omaggio al suo partner in La tribuna del giocatore in vista delle semifinali della Coppa del Mondo con un titolo davvero fantastico, “Così il presidente F*cking odia la mia ragazza”.

9. Amiamo chi ama:Sue Bird, ballerina di Seattle Storm, che ha scritto un sentito omaggio al suo partner in La tribuna del giocatore in vista delle semifinali della Coppa del Mondo con un titolo davvero fantastico, “Così il presidente F*cking odia la mia ragazza”.

10. Al di fuori del regno del calcio, Rapinoe sta lasciando il segno come creativa.lei èuna fondatrice di Re:inc, un marchio che ha iniziato con i giocatori della squadra nazionale. Il focus del brand: equità, creatività, progresso e arte. La loro primissima iterazione è una maglietta bianco sporco con le parole “Liberte,Egalite,Defendez” stampate sul davanti, un chiaro gioco delle famigerate parole della Rivoluzione francese. (E non possiamo essere tutti d’accordo che “fraternite” non sembra più tagliarlo?)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *