Jenny Lewis cavalca i suoi riff alla Paramount.

Immagine: cortesia STG

Libri e conferenze

Mary Norris

1 maggio Dopo decenni come copy editor presso Il newyorkese,Mary Norris è diventata forse la più grande pedante della punteggiatura del paese con il suo primo libro, Tra me e te: Confessioni di una virgola Regina. Ora lei torna con Greek to Me: Le avventure della regina della virgola,un libro di memorie sul vino greco, la sua mitologia, i suoi uomini e, naturalmente, la sua lingua. Il vertice su Pike, $ 5

Classica e altro

Yekwon Sunwoo

4 maggio Vent’anni dopo aver iniziato a suonare il pianoforte all’età di otto anni e dopo un master alla Juilliard, Yekwon Sunwoo è diventato il primo sudcoreano a vincere il prestigioso Van Cliburn International Piano Competition eseguendo il Concerto per pianoforte n. 3. Quando esegue Schumann, Liszt e Schubert al Meany Center, aspettati la stessa miscela di abbagliamento e passione. Meany Hall, $ 41- $ 49

Concerto di Brahms Festival 1 & 2

9 e 10 maggio Per questo festival di due giorni, solisti da tutto il mondo – Canada, Cina, Russia e altrove – si uniscono per lodare quattro brani che abbracciano la carriera di Johannes Brahms. Il primo, Concerto per pianoforte n. 1, terminato quando aveva solo 25 anni, è un’ardente collisione tra sinfonia e solista. L’ultimo, Doppio concerto in la minore, scrisse 29 anni dopo. Come ci si può aspettare, il suo brio iniziale si era ormai trasformato in qualcosa di più articolato. Sala Benaroya, $ 22- $ 97

Commedia

Ivan Decker

10 e 11 maggio Ivan Decker commercia nel tipo di commedia-osservativa,inoffensiva-più associata a Jerry Seinfeld. Il fascino è che è ancora in grado di trovare nuove intuizioni in argomenti quotidiani come la corsa: “So che non vuoi fare jogging, perché tutto ciò che è brutto nelle notizie accade sempre a un jogger”. Ride Comedy Club, $ 15

concerti

Shannon Shaw con la reginetta del ballo

11 maggio Shannon Shaw e Prom Queen (un musicista di Seattle che si è trasferito a Los Angeles nel 2018) lavorano entrambi in un idioma simile pop e rock degli anni ’50 e ’60, ma in registri drammaticamente diversi. Prom Queen entra in una cantilena argentea, con un accompagnamento da sogno doo-wop, mentre Shaw, che guida anche i surf punk Shannon and the Clams, si appoggia a un country orchestrale che a volte diventa psicotropo. Clock-Out Lounge, tutto esaurito

Jorja Smith e Kali Uchis

20 maggio Kali Uchisss Isolamento è stato uno degli album di debutto più clamorosi dell’anno scorso, ricco di ritmi funky e voci elastiche. Uno dei punti salienti degli ospiti, in “Tyrant”, è venuto da Jorja Smith, un’altra giovane cantante soul che ha appena avuto un anno di svolta e ha ottenuto una nomination ai Grammy per questo. Ora i due testi si scambiano dal vivo mentre sono i protagonisti di un tour nordamericano, opportunamente intitolato “Kali and Jorja”. Teatro WaMu, $ 37

20 maggio Kali Uchisss Isolamento è stato uno degli album di debutto più clamorosi dell’anno scorso, ricco di ritmi funky e voci elastiche. Uno dei punti salienti degli ospiti, in “Tyrant”, è venuto da Jorja Smith, un’altra giovane cantante soul che ha appena avuto un anno di svolta e ha ottenuto una nomination ai Grammy per questo. Ora i due testi si scambiano dal vivo mentre sono i protagonisti di un tour nordamericano, opportunamente intitolato “Kali and Jorja”. Teatro WaMu, $ 37

Jenny Lewis

21 maggio Jenny Lewis attraversa i generi con gioia. È arrivata nella band indie Rilo Kiley e come artista solista si è immersa in armonie folk a cappella, rock classico spavaldo, funk audace, pop californiano illuminato dal sole. quest’anno Sulla linea la vede allungare ulteriormente la sua tela. “Heads Gonna Roll” è una ballata ascendente (con Ringo Starr alla batteria), mentre “Red Bull and Hennessy” ricorda un Fleetwood Mac più aggressivo. Moore Theatre, tutto esaurito

Eventi speciali

Festival del taglio trasversale

3 e 4 maggio Torna per il secondo anno, il Crosscut Festival attira un impressionante elenco di oltre 60 relatori all’Università di Seattle per conversazioni su questioni urgenti. I panel sono dominati da giornalisti, da gente del posto come Sydney Brownstone di KUOW a scrittori di pubblicazioni nazionali come Ars Tecnica e Il New York Times. Ma ci sono anche molti graffi da record. Basta vedere la sessione con Doug Baldwin Jr. dei Seahawks, l’attivista per i diritti civili DeRay Mckesson e, perché no?, Macklemore. Università di Seattle, $ 95- $ 125

Grande festa dell’opera

10 maggio A metà della produzione di questa stagione di carmen,Seattle Opera sta organizzando il Big Opera Party inaugurale nel suo nuovo edificio. L’opera promette alcuni giochi di raccolta fondi standard, una lotteria, un’asta dal vivo e un after-party con balli. Ma l’evento principale è la cena: i possessori del biglietto si recheranno accanto alla McCaw Hall e si siederanno sul palco in mezzo al set di carmen per un pasto, si spera, appassionato come l’opera, anche se con meno omicidi. Il Centro dell’Opera, $ 250- $ 1500

Teatro

Scuola di rock

14-19 maggio Il film Scuola di rock vede Jack Black nei panni di un chitarrista che riesce a fare un supplente come insegnante e forma una band con la sua classe. Nel 2015, Andrew Lloyd Webber ha debuttato in un adattamento teatrale. Alza la testa e questo ha senso: un insegnante che ha attraversato una linea con i suoi studenti, sostenuto da un po’ di rock enfatico, è stata la base di Lloyd Webber’ss Il fantasma dell’opera. Teatro Paramount, $ 35- $ 90

Storia del lato ovest

31 maggio-23 giugno Gli Sharks e i Jets organizzano combattimenti di danza da oltre 60 anni. Storia del lato ovest resiste sia perché ha una musica e una danza impeccabili e dinamiche, generate da tre leggende – Stephen Sondheim, Leonard Bernstein, Jerome Robbins – e perché la sua storia di divisioni razziali e le persone che cercano di colmarle risuona come fondamentalmente americana. Teatro della 5th Avenue, $ 29- $ 110

Arte visiva

Stile Seattle: Moda/Funzione

4 maggio 14 ottobre Questo potrebbe essere il primo: una mostra museale dedicata al senso della moda di Seattle. Mentre MOHAI ammette che pochi look sono unici per la città, se presi insieme, i nostri vari tipi sono coerenti. Quindi sì, ci sarà flanella, ma anche un Utilikilt (sempre simile a una gonna, non a quadri) e un vestito in filigrana d’oro che sembra che qualcuno abbia rubato le tende reali. Ma l’immagine principale del sito web? Un poncho. Museo di Storia e Industria, $ 22

Fucina. Rivista d’arte

2-31 maggio Per la sua mostra finale come galleria fisica, Mount Analogue ospita LA’ss Fucina. Rivista d’arte come curatore. La mostra collettiva vedrà la partecipazione di oltre 20 artisti come Molly Soda, Eunice Luk, Eli Howey, uniti attorno a un’estetica che è astutamente oscura, manifestamente colorata e assurda solo perché sembra vera. Montare analogico, gratuito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *