Chevrolet ha resuscitato una leggenda, con la Camaro Z/28 che ha finalmente concesso alla sua muscle car i driver per gli appassionati di badge che chiedevano. Basandosi sul motore V8 LS7 da sette litri della vecchia Corvette Z06, gli ingegneri Chevy檚 spremono a mano 505 cavalli e 481 libbre per piede di coppia, montati in un corpo aerodinamico che è stato costruito per la velocità e il carico aerodinamico. Quindi, quando la Chevrolet ha chiamato per sapere se volevo essere tra i primi a guidare la Z/28 in pista, non ho detto di no.

Il nome Z/28 è a corto di eredità. Chevrolet ha utilizzato per la prima volta il badge su una Camaro nel 1967, un’edizione speciale per le gare di classe Trans-Am 2 dello Sports Car Club of America. Le auto successive hanno perso parte della visceralità che ha reso l’originale speciale, ma la Camaro Z/28 del 2014 mira a rimediare a ciò nel modo più onesto possibile.

Camaro Z/28

Camaro Z/28

Ciò significa abbinare un motore carnoso con i migliori componenti pronti per la gara e una dieta seria. Gli sforzi per ridurre il peso sono stati incessanti, infatti: gli acquirenti dello Z/28 troveranno l’aria condizionata come opzione, così come un sistema audio di base. Tuttavia, questo è solo l’inizio degli sforzi di Chevrolet.

In tutto, oltre 190 parti sono uniche per questa particolare versione dell’auto. Gli speciali pneumatici Pirelli P-Zero 305/30 da 19 pollici e i cerchi in lega leggera fanno risparmiare quasi 22 chili. Sono abbinati a vasti freni carboceramici più leggeri di quasi 10 chili rispetto alla normale Camaro檚. Hai ancora i sedili posteriori, ma la panca è stata ridotta di 4,7 chili, più o meno come è stata tagliata dall’isolamento acustico.

Camaro Z/28

Camaro Z/28

Alcuni dei tagli più piccoli mostrano quanto il team Z/28 fosse desideroso di ridurre il peso a vuoto. Rendere il vetro posteriore più sottile di 0,3 mm rasato di 400 grammi; togliendo il cablaggio ridondante dal cablaggio si sono tagliati ulteriori 500 grammi.

Anche il badge è stato sventrato in nome del peso e del raffreddamento, la parte centrale è stata tagliata per creare una cravatta per migliorare il flusso d’aria e aiutare a mantenere basse le temperature.

Ciò che è stato aggiunto, quindi, è il meglio che un’auto da pista omologata possa sperare. C’è un nuovo e più efficiente sistema di raffreddamento liquido-liquido per l’olio motore, la trasmissione e il differenziale, mentre un nuovo sistema di lubrificazione a carter secco è progettato per mantenere la pressione dell’olio anche ad alti G negli angoli.

C’è anche l’evocativo ly Car Mode che, invece di lasciare che il controllo di trazione uccida la potenza se riesci a ottenere un po’ di spazio tra le gomme e la pista, mantiene la coppia fluente in modo che non ci siano ritardi quando torni di nuovo a terra.

Camaro Z/28

Camaro Z/28

Tuttavia, anche con i migliori sforzi di Chevrolet, lo Z/28 punta ancora la bilancia a 3.820 libbre. Si potrebbe pensare che, come le vecchie auto Z/28, questo significhi tutto sulle prestazioni in linea retta, ma il nuovo modello è destinato a girare altrettanto bene.

Chevrolet ha optato per uno slittamento limitato elicoidale AAM che alterna automaticamente tre modalità per l’ingresso, il punto centrale e l’uscita di ogni curva, bilanciando aderenza e coppia per le migliori prestazioni. Nel frattempo, gli stessi ammortizzatori monotubo utilizzati da Aston Martin sulla sua supercar boutique One-77 hanno permesso a Chevrolet di regolare in modo indipendente la compressione e l’estensione sulla Z/28.

Camaro Z/28

Camaro Z/28

Sembra complesso. In pista, però, tutto si riunisce in modo molto semplice. Premi l’acceleratore, accelera in avanti, quindi affidati all’incredibile potenza di arresto dei freni per perdere velocità all’ultimo momento. La Z/28 gira con la massima disinvoltura da videogioco, con cinque livelli di controllo della stabilità che vanno dalla cura del bagnato fino all’affidarsi esclusivamente alle capacità del guidatore.

Poi premi di nuovo sull’acceleratore e goditi il ​​suono sempre più raro di un V8 aspirato. Chevrolet offrirà solo la Z/28 con un cambio manuale Tremac TR60-60 a sei velocità, ed è una bella trasmissione, il cambio avvolto in Alcantara che si incastra ordinatamente tra i rapporti mentre la Camaro lancia la sua ampia gamma di coppia.

Camaro Z/28

Camaro Z/28

Probabilmente la cosa più gratificante è che non devi avere le abilità di un pilota di auto da corsa professionista per sentirti come se ti stessi divertendo. Né hai bisogno di spegnere il cervello elettronico Z/28檚 per divertirti.

La Camaro, infatti, lusinga i guidatori di tutti i giorni che la trattano con entusiasmo e, sebbene sia certamente possibile spingere troppo forte, quando si rompe la traiettoria lo fa in modo generalmente prevedibile piuttosto che scagliarti improvvisamente fuori dall’asfalto.

Camaro Z/28

Camaro Z/28

Sono un pilota discreto anche se certamente niente di speciale, ma dopo un paio di giri per acclimatarmi, mi sono ritrovato presto a lanciare la Z/28 con dimestichezza, irrimediabilmente affascinato dalla sua propensione per le frenate tardive e le uscite di curva con il pedale dell’acceleratore.

Il punto critico per molti sarà il prezzo: $ 75.000 sono molto da pagare per un’auto da pista. Le aspettative di vendita di Chevrolet檚 sono prudenti e la società prevede di realizzare solo poche migliaia di Camaro Z/28檚. Sebbene non sia né economico né particolarmente pratico fuori pista, nondimeno sarà probabilmente l’epitome di una moderna muscle car quando sarà in vendita, il bruto giocoso di cui la gamma Camaro aveva bisogno.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *