Gli utenti Android stanno ricevendo nuove funzionalità di messaggistica, Android Auto e gestione delle password, insieme a una nuova versione dello screen reader TalkBack per gli ipovedenti. A partire da oggi, i nuovi aggiornamenti non saranno limitati solo ad Android 12, che è stato presentato in anteprima per gli sviluppatori la scorsa settimana, ma funzioneranno con più generazioni del sistema operativo degli ultimi anni.

Per la messaggistica, ad esempio, Android 7 e i dispositivi più recenti riceveranno una nuova versione di Messaggi che ora supporta l’invio pianificato. Con la funzione, dopo aver digitato un messaggio di testo, sarai in grado di tenere premuto il pulsante di invio: questo farà apparire un nuovo menu di pianificazione.

Da lì, sarai in grado di selezionare una data e un’ora in cui inviare il messaggio al destinatario. Gli utenti potranno scegliere una data/ora esatta per questo, o scegliere tra alcuni preset come “Stasera alle 8pm” o “Domani alle 8am” che l’app suggerirà. La nuova versione è ora disponibile.

Per Android Auto, nel frattempo, l’interfaccia per auto di Google sta ottenendo più opzioni di layout. C’è una nuova serie di scorciatoie nella schermata di avvio, ad esempio, per l’accesso con un solo tocco ai contatti e simili, oltre a un accesso più semplice a funzionalità come i bollettini meteorologici e il controllo dei dispositivi domestici intelligenti da remoto. I veicoli con display più ampi ora avranno una visualizzazione a schermo diviso, con Google Maps e i controlli di riproduzione multimediale visualizzati contemporaneamente.

Uno schermo per la privacy, invece, va nella direzione opposta, nascondendo l’interfaccia quando non si vuole che le altre persone in macchina la possano necessariamente vedere. Vengono aggiunti sfondi personalizzati per la schermata iniziale di Android Auto e sono disponibili nuovi giochi ad attivazione vocale tra cui “Jeopardy!” Le nuove funzionalità di Android Auto verranno implementate sui telefoni Android 6 e versioni successive nei prossimi giorni, afferma Google.

Per i dispositivi Android 9 o più recenti, il sistema di controllo password di Google viene integrato nel sistema di compilazione automatica delle password. Questo segnalerà se una password che utilizzi è stata violata, verificandola rispetto a un database di credenziali compromesse note. È così che ha funzionato sull’archiviazione delle password di Chrome e ora si sta espandendo anche ai telefoni Android.

La determinazione se una credenziale è stata violata avviene sul dispositivo, afferma Google, per motivi di sicurezza.

Infine, c’è una nuova versione TalkBack. Lo screen reader di Android è progettato per chi ha problemi di vista o non vede l’uso del telefono tramite feedback vocali e gesti. Viene ampliato con gesti più intuitivi, afferma Google, insieme a un menu unificato e un nuovo menu di controllo della lettura. La nuova app TalkBack è ora disponibile nel Google Play Store.

Leave a Reply