Nel febbraio del 2020, Apple ha avviato un’acquisizione autonoma del suo sito Web con una sorta di invasione promozionale del design. Hanno usato personaggi di alcuni dei più grandi nomi dei videogiochi che facevano parte dell’universo Apple Arcade, permettendo loro di saltare, guidare e oscillare tra i loro prodotti hardware sulla loro pagina Web principale Apple.com. Abbiamo fatto una piccola documentazione qui in modo da poter vedere questa invasione in futuro.

Se vai su Apple.com ora, puoi vedere tutto questo business dal vivo, supponendo che sia ancora febbraio 2020 (o giù di lì) quando leggi questo articolo. Ciò che è emerso è stata una campagna che ha coinvolto personaggi di giochi che erano coinvolti con Apple Arcade, un sistema basato su abbonamento realizzato da Apple per i dispositivi Apple.

LEGO Brawls ha permesso alle minifigure LEGO di apparire in questa campagna. Rayman Mini, Redout: Space Assault, Sneaky Sasquatch e Towaga: Among Shadows sono stati anche grandi punti di forza per Apple Arcade all’inizio del 2020 – ognuno era sicuramente uno dei più bei giochi multipiattaforma dell’epoca – per quanto riguarda i dispositivi mobili .

Saltando su alcune unità iPhone 11 in fiamme vedrai Hazard di Hot Lava! Sonic the Hedgehog si aggira sul lato di un MacBook Pro! L’eroe armato di spada di OCEANHORN 2: Knights of The Lost Realm fornisce un volto amichevole attorno al quale il gruppo può riunirsi vicino al logo di Apple Arcade.

È tutto molto amichevole e stravagante e fa molto per promuovere in modo incrociato i prodotti e i servizi di Apple. Quando hai l’opportunità di utilizzare alcuni dei personaggi più famosi o comunque fantastici al mondo per rendere i tuoi prodotti e servizi allettanti, prendila! Anche se significa che Pac-Man dovrà mangiare la tua stampa fine.

I giochi coinvolti in questo sistema sarebbero stati normalmente giochi premium, giochi a costo una tantum, giochi che altrimenti avrebbero potuto cercare modelli di profitto alternativi. Con Apple Arcade, i creatori di questi giochi realizzano un profitto in base a quanto vengono giocati, e Apple realizza un profitto trovando quante più persone possibile che si uniscano al servizio Apple Arcade.

Apple Arcade era uno dei tanti servizi di videogiochi basati su abbonati sul mercato all’inizio del 2020. Proprio come i servizi musicali come Spotify o i servizi video come Netflix, Apple Arcade ha vissuto in un’era di pagamento al mese e streaming secondo necessità . Il potere del design dietro le campagne per promuovere Apple Arcade ha avuto il peso del marchio Apple e la fedeltà visiva dei numerosi giochi coinvolti nel servizio: una combinazione davvero potente!

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *