I prodotti per la cura della pelle di produzione locale sono in aumento. Primo, c’è Kari Granla linea di oli ispirati ai vestitini neri e nuova sulla scena: Don’t Call Me Ma’am.

Il marchio di bellezza con sede a Redmond è stato lanciato alla fine dello scorso anno con una collezione di 11 prodotti mirata a celebrando la pelle in cui ti trovi con ingredienti di origine botanica, imballaggi ecologici e una selezione semplificata con chiare istruzioni sull’uso e l’efficacia.

Immagine tramite Don’t Call Me Ma’am

L’idea è che potresti buttare via ogni prodotto sul tuo bancone e ricominciare da capo con la linea DCMM, ma puoi anche scegliere un siero o un lavaggio per rientrare nel tuo regime attuale. Il nostro preferito è il tonico In Balance, uno spray calmante che riduce l’infiammazione e funziona come un ottimo risveglio mattutino.

L’idea più grande è che le donne siano forti, sexy e belle a qualsiasi età. Il manifesto del marchio invia il messaggio che tutte le donne meritano una cura della pelle di alta qualità per essere sane, ma non perché hanno bisogno di un’inversione di età spesso promessa.

I prodotti sono disponibili per la vendita individuale o per una strada diversa acquistando un abbonamento per la cura della pelle da spedire ogni tre mesi. Don’t Call Me Ma’am non è attualmente nei negozi, quindi anche se è un atto di fede acquistare prima di provare, puoi restituire qualsiasi articolo senza fare domande.

Leave a Reply