Gli smartphone da gioco sembrano ancora essere una cosa, nonostante quanti trovino quasi superflua l’idea di uno smartphone dedicato al gioco. Almeno per ASUS, Black Shark, Red Magic e, per ora, Razer, c’è ancora qualche promessa in quel mercato mobile di nicchia, motivo per cui continuano a lanciare nuovi modelli ogni anno, a volte anche due volte l’anno. L’ultimo arrivato è l’ASUS ROG Phone 2 che offre una combinazione quasi letale di specifiche e funzionalità con un prezzo altrettanto letale.

Mentre ASUS ROG, Black Shark, Red Magic e Razer Phone hanno tutti l’aspetto che si addice a un equivalente mobile di un PC da gioco, l’ASUS ROG Phone è stato l’unico che si è avvicinato alla replica dell’ecosistema su dispositivi mobili. La pletora di accessori, inclusa una soluzione di raffreddamento esterno, ha dato la stessa sensazione che i giocatori avrebbero su PC e console, ma in una dimensione in miniatura.

ASUS non ha ancora rivelato quei nuovi accessori a parte l’AeroActive Cooler 2, ma il ROG Phone 2 sta arrivando per intensificare il gioco. È un enorme aggiornamento rispetto al modello dell’anno scorso e, almeno sulla carta, quest’anno batte la maggior parte dei telefoni premium. Non solo lo schermo da 6,59 pollici, purtroppo ancora solo FHD+, è più grande, ma ora vanta anche una frequenza di aggiornamento di 120 Hz nonostante sia uno schermo AMOLED. 12 GB di RAM, uno dei più alti sul mercato, è la configurazione di base per accompagnare lo Snapdragon 855+.

In effetti, tutto ciò che riguarda il ROG Phone 2 è stato aggiornato, comprese le fotocamere. Mantiene alcune delle caratteristiche uniche, come le doppie porte USB-C che rendono più comodo giocare anche durante la ricarica o collegare accessori. I controlli AirTrigger sono ancora lì, offrendo almeno altri due “pulsanti” anche senza un gamepad.

Per tutte queste caratteristiche, è quasi incredibile che l’ASUS ROG Phone 2 costi 900 dollari, un po’ meno degli equivalenti telefoni non da gioco di Samsung o Huawei. Il telefono è stato preordinato su B&H Photo e su Mobile Advance, con una data di spedizione del 30 settembre. L’unica cattiva notizia è che questi telefoni sbloccati sembrano supportare solo le reti 4G e GSM di AT&T e T-Mobile, lasciando gli abbonati Sprint e Verizon fuori dalla festa di gioco.s

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *