Axon, la società precedentemente nota come Taser International, ha dichiarato in una dichiarazione questa settimana che non produrrà telecamere del corpo della polizia dotate di tecnologia di riconoscimento facciale. La società, che si riferisce a questa tecnologia come “face matching”, ha preso la sua decisione sulla base di una raccomandazione del suo Axon AI and Policing Technology Ethics Board.

Axon ha formato il suo comitato etico nell’aprile 2018 e da allora ha pubblicato il suo primo rapporto del consiglio con raccomandazioni sulla tecnologia di riconoscimento facciale. Axon afferma che è d’accordo con queste raccomandazioni e non implementerà la tecnologia di abbinamento facciale nelle telecamere del corpo della polizia “in questo momento”.

La tecnologia di riconoscimento facciale si è dimostrata molto controversa con un certo numero di gruppi di difesa ed esperti che sollevano preoccupazioni su potenziali abusi della tecnologia, nonché sui modi in cui la tecnologia non riesce a riconoscere accuratamente i volti e altri problemi correlati.

Nonostante questi avvertimenti, la tecnologia si è fatta strada in un numero enorme di luoghi pubblici, compresi gli aeroporti dove è sempre più utilizzata per verificare l’identità dei passeggeri, nonché i sistemi di sorveglianza privati ​​e delle forze dell’ordine. La tecnologia si è dimostrata utile per automatizzare determinate attività, come trovare e sfocare automaticamente i volti nelle riprese.

L’uso della tecnologia come parte di un sistema che abbina i volti a un database di identità ha sollevato una serie di preoccupazioni e Axon afferma che alla luce di questi vari problemi, non aggiungerà questo tipo di sistema alle sue fotocamere del corpo. Al di là delle preoccupazioni etiche, Axon sottolinea che ci sono anche molteplici “limitazioni tecnologiche” associate alla corrispondenza del viso sulle fotocamere del corpo.

Il linguaggio dell’azienda indica che le future fotocamere per il corpo dotate di tecnologia di abbinamento del viso non sono state escluse, ma Axon non ha fatto luce sul fatto che preveda di portare questo tipo di fotocamera per il corpo sul mercato in futuro.

A questo punto, il lavoro di riconoscimento facciale di Axon è stato limitato ai sistemi che trovano i volti nei video allo scopo di sfocarli o oscurarli. Questo è nettamente diverso dai sistemi che utilizzano la corrispondenza dei volti con un database per scopi di identificazione.

Cronologia della storia

Leave a Reply