Immagine: Lucas Anderson

Inizia la tua serata in cima alla collina nel nome appropriato Hilltop Ale House, un ritrovo lontano da casa dove puoi ritemprarti per una serata di bevute con un abbondante panino al pollo e una pinta di birra stagionale tra i clienti abituali del quartiere.

Da lì, dirigiti verso Queen Anne Avenue a Bricco della Regina Anna, un wine bar in quercia e mogano scarsamente illuminato dove gruppi di donne in leggings sorseggiano vini boutique da una lista di vini a rotazione e fanno uno spuntino su piccoli piatti tra cui cinque tipi di bruschette e quel wine-bar standby, maccheroni al tartufo e formaggio.

Una lista di vini lunga quanto un romanzo di Dickens ti aspetta al N’sawlins-inspired Tolosa Piccola. È uno spazio caldo e aperto pieno notte dopo notte, specialmente durante le sue tre ore felici giornaliere.

Sprofonda in un divano antico a Il salotto,dove le candele illuminano a malapena gli angoli bui e deliziosi piatti di formaggio e olive completano il caldo ronzio di un Kir martini.

Concludiamo questa scansione con una nota di cautela: è facile esagerare a Tini Bigs Lounge. I martini da dieci once hanno un modo di scomparire quando gli avventori troppo desiderosi e fino a tarda sera uniscono le voci in un collettivo: “Ne prenderò un altro”.

PROSSIMO: Ballard

Leave a Reply