Immagine: Museo di Storia e Industria

LUI AMATO rialzo pitbull e galli da combattimento. Si chiamava William Belond, ma tutti lo conoscevano come Billy the Mug, che era anche il nome del suo celebre saloon al Second ea Washington. In posa qui intorno al 1897, Billy sembra pronto a rimbombare come i suoi cagnolini e pollame preferiti, ma aveva un lato tenero. Sebbene le signore lo adorassero, rimase scapolo e, decenni dopo, una certa signora Burnett rivelò il perché. Quando era una bambina, Billy the Mug era innamorato di sua cugina Dolly di 18 anni, che per caso aveva una bambola grande e finemente fatta che le somigliava stranamente. Avevano pianificato di sposarsi, ma Dolly morì improvvisamente di scarlattina. Billy teneva la bambola, l’unico tocco femminile nel suo appartamento da scapolo. Poco dopo che questa foto è stata scattata, Billy ha appreso di avere una tubercolosi avanzata e si è recato, secondo vari resoconti, a Denver o Tucson, dove è morto nel 1913. Ha portato con sé la bambola di Dolly.

Leave a Reply