Il caffè è una cosa seria e molto di ciò che ottieni nella tazza riguarda il tempismo. Il birrificio Grind Control di Breville potrebbe non avere le campane fumanti e i fischietti di una macchina per caffè espresso, ma dimostra che il caffè a goccia non deve essere noioso o qualcosa di diverso da delizioso. È anche il primo birraio a grandezza naturale che ho visto che è altrettanto felice di preparare il caffè per una tazza come lo è per dodici.

Tuttavia, non è un pezzo di attrezzatura da cucina in pensione. Mi piace l’accattivante finitura in metallo argentato spazzolato, anche se altri a cui ho chiesto hanno detto che ricorda loro qualcosa che potresti trovare nella cambusa di un aereo. breville-grind-control-recensione-6breville-grind-control-recensione-6

Il grosso è quello di ospitare non solo l’apparato per la preparazione della birra, ma anche il macinino. È un macinino a macine, quindi i chicchi di caffè vengono frantumati nel piccolo spazio regolabile tra le macine rotanti, il che porta a pezzi di dimensioni più consistenti e quindi una preparazione più uniforme rispetto a un macinino a lama rotante più economico che produce un’ampia varietà di polvere, frammenti , e pezzi.

I chicchi entrano in una tramoggia rimovibile nella parte superiore, con un coperchio aderente per aiutare a mantenere l’aria fuori e un quadrante per regolare la dimensione della macinatura su sei impostazioni. Una ruota di bloccaggio chiude lo scivolo di alimentazione in modo da poter rimuovere la tramoggia mentre ha ancora i fagioli all’interno, il che è utile – reggerà circa mezzo chilo in tutto – anche se ne lasci sempre un cucchiaino ancora nel macinino gola.

Se vuoi solo provare periodicamente un tipo di caffè diverso, puoi bypassare il macinino e caricare il caffè già macinato nella camera di infusione.breville-grind-control-recensione-1breville-grind-control-recensione-1

È il grinder che, secondo me, rende utile la programmabilità del Grind Control. Sebbene i produttori di caffè con timer non siano certamente nuovi, richiedono quasi sempre il caricamento con caffè pre-macinato quando si imposta il timer.

Se è la sera, immaginando una tazza fresca quando ti svegli la mattina seguente, stai praticamente preparando con caffè stantio. Gli oli aromatici si seccano in pochi minuti dopo la macinazione: si perdono sicuramente le sfumature di gusto durante la notte. Ecco perché i baristi insistono nel macinare per l’espresso appena prima di fare un bicchierino, e se sei seriamente intenzionato a goderti il ​​caffè preparato, allora dovresti fare lo stesso. (È anche il motivo per cui non dovresti mai comprare il caffè pre-macinato dal negozio, anche se è sottovuoto).breville-grind-control-recensione-8breville-grind-control-recensione-8

L’altra caratteristica insolita di Breville è la sua camera di infusione chiusa. È un baccello, grosso modo delle dimensioni di due pugni tenuti insieme, con un coperchio incernierato; può essere utilizzato sia con il cestello filtrante color oro riutilizzabile fornito da Breville, risciacquato ogni volta, sia – la mia preferenza per sapore e praticità – con filtri di carta a fondo piatto che puoi far cadere direttamente nel compost quando hai finito.

L’obiettivo è quello di mantenere l’aria fuori e gli aromi durante il processo di fermentazione, per non parlare della riduzione della quantità di calore che si dissipa. breville-grind-control-recensione-9breville-grind-control-recensione-9

Dato che generalmente non mi sento completamente me stesso al mattino – questo è uno dei motivi per cui ho bisogno del caffè, dopotutto – i controlli del Breville sono fortunatamente semplici. I pulsanti e le manopole sono grandi e illuminati, e non ce ne sono molti da confondere.

Molto spesso avrai a che fare con la quantità e la forza della birra; ognuno riceve una manopola che può essere premuta anche come pulsante. Ciò li capovolge rispettivamente tra l’erogazione in pentola o in tazza e tra macinacaffè integrato o caffè pre-macinato. I pulsanti più piccoli che li fiancheggiano impostano l’orologio e controllano il timer opzionale; una volta terminato il ciclo di erogazione, il display è bloccato su “cambia filtro” in modo da non provare accidentalmente a fare un’altra pentola con lo stesso filtro pieno.breville-grind-control-recensione-11breville-grind-control-recensione-11

Una valvola meccanizzata sul fondo consente inoltre al Grind Control di funzionare con la caraffa a doppia parete da 12 tazze inclusa – che può essere un po’ frustrante da versare in modo pulito grazie al design del coperchio e del beccuccio – se stai preparando diverse tazze, o in una singola tazza o thermos da viaggio, di dimensioni comprese tra 8 once e 20 once.

Questa flessibilità ha davvero cambiato il modo in cui preparo e bevo il caffè. In precedenza, avrei fatto un intero piatto – che si sarebbe raffreddato e sarebbe diventato stantio con il passare del giorno – o avrei usato un semplice cono di plastica per versare una tazza alla volta, il che potrebbe richiedere molto tempo. breville-grind-control-recensione-5breville-grind-control-recensione-5

Con la Breville, potrei preparare un bricco di caffè se avessi compagnia, ma per il resto uso la macchina come una macchina da caffè monotazza, quasi funzionasse a cialde ma con la consapevolezza che il caffè fosse effettivamente fresco. Con i filtri di carta, la pulizia consisteva nello scaricare il vecchio filtro, risciacquare la camera di infusione e quindi inserire un nuovo filtro in posizione pronto per la tazza successiva.

Breville afferma di riscaldare l’acqua nella camera di infusione a 200 gradi Fahrenheit, secondo gli standard SCAA (Speciality Coffee Association of America). Saresti sorpreso di quante macchine da caffè a goccia non lo fanno; sfortunatamente a causa della camera sigillata non ho potuto inserire la mia sonda del termometro a lettura istantanea per controllare.breville-grid-control-recensione-12breville-grid-control-recensione-12

Potrei, tuttavia, testare la temperatura nella caraffa. Dopo averlo preriscaldato con acqua calda dal rubinetto, ho preparato un ciclo da 10 tazze e, quando il Breville ha emesso un segnale acustico per farmi sapere che era completo, anche se avrei potuto versarne un po’ a metà, ho misurato la temperatura.

Subito dopo la preparazione, il caffè misurava 175 Fahrenheit. Ho versato circa due tazze e poi ho testato di nuovo dopo 90 minuti, a quel punto la temperatura era scesa a 158 F. Alla fine, dopo 3,5 ore, era scesa a 139 F; sul lato tiepido quando ho aggiunto la panna, ma ancora bevibile.breville-grind-control-recensione-3breville-grind-control-recensione-3

In un certo senso, mi piacerebbe vedere Breville andare oltre con l’intelligenza del Grind Control. Sebbene gli orari di avvio programmabili siano utili, sono anche limitati in termini di flessibilità: se ti alzi prima del previsto, devi attivare manualmente l’erogazione, mentre se ti alzi tardi il caffè non sarà così fresco.

Una sorta di connettività WiFi, che consenta il controllo remoto e, preferibilmente, l’integrazione con piattaforme di terze parti come SmartThings porterebbe davvero il produttore di birra al livello successivo. breville-grind-control-recensione-2breville-grind-control-recensione-2

Tuttavia, il pubblico per questo è probabilmente abbastanza piccolo e si aggiungerebbe al prezzo già non trascurabile di $ 300 del Grind Control. Con produttori di birra economici disponibili per una frazione di quello, devi davvero dare un premio al tuo caffè per considerare utile il Breville. Personalmente, la comodità della preparazione in una tazza o in una pentola, per non parlare della rassicurazione del sistema grind-on-demand e della facilità di pulizia, sarebbe sufficiente per far guadagnare al Grind Control un posto sul mio piano di lavoro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *