Da “Un tram chiamato desiderio” a “Il padrino” e oltre, Marlon Brando è stato una star del cinema per secoli. Il 3 aprile Brando avrebbe compiuto 97 anni.

È il compleanno del grande attore e perché non dedicare qualche minuto a ripercorrere alcuni dei migliori momenti di questa icona di Hollywood. Lo faremo offrendo quattro film con clip che mostreranno alcune delle incredibili capacità di questo attore di modellare i ruoli nei suoi.

Intendiamoci, la nostra quattro favolosa lista non è la selezione completa per i film di Brando. Ognuno ha i suoi preferiti, quindi spero che uno o due di questi siano anche nella tua lista di film di Marlon Brando.

“Un tram chiamato desiderio”

Questo film è basato su un’opera teatrale di Tennessee Williams con lo stesso nome. In esso, Brando interpreta Stanley Kowalski contro Vivian Leigh.

Ora Marlon Brando ha interpretato Stanley nella versione di Broadway ed è stato mantenuto per l’adattamento cinematografico del 1951. Il suo comportamento dall’aspetto rude nel modo in cui interpreta Stanley fa sì che le persone attirino gli occhi su di lui.

Leigh, ovviamente una leggenda dello schermo in questo periodo, è stato messo nel ruolo dal regista Elia Kazan. Jessica Tandy ha interpretato Blanche DuBois sul palco, ma Leigh ottiene il cenno del capo qui.

Il lavoro elettrico di Brando nei panni di Stanley è qualcosa a cui gli appassionati di cinema tornano ancora e ancora.

Diamo un’occhiata a Brando in una delle sue migliori performance.

Da “Un tram chiamato desiderio” a “Il padrino” e oltre, Marlon Brando è stato una star del cinema per secoli. Il 3 aprile Brando avrebbe compiuto 97 anni.

È il compleanno del grande attore e perché non dedicare qualche minuto a ripercorrere alcuni dei migliori momenti di questa icona di Hollywood. Lo faremo offrendo quattro film con clip che mostreranno alcune delle incredibili capacità di questo attore di modellare i ruoli nei suoi.

Intendiamoci, la nostra quattro favolosa lista non è la selezione completa per i film di Brando. Ognuno ha i suoi preferiti, quindi spero che uno o due di questi siano anche nella tua lista di film di Marlon Brando.

“Un tram chiamato desiderio”

Questo film è basato su un’opera teatrale di Tennessee Williams con lo stesso nome. In esso, Brando interpreta Stanley Kowalski contro Vivian Leigh.

Ora Marlon Brando ha interpretato Stanley nella versione di Broadway ed è stato mantenuto per l’adattamento cinematografico del 1951. Il suo comportamento dall’aspetto rude nel modo in cui interpreta Stanley fa sì che le persone attirino gli occhi su di lui.

Leigh, ovviamente una leggenda dello schermo in questo periodo, è stato messo nel ruolo dal regista Elia Kazan. Jessica Tandy ha interpretato Blanche DuBois sul palco, ma Leigh ottiene il cenno del capo qui.

Il lavoro elettrico di Brando nei panni di Stanley è qualcosa a cui gli appassionati di cinema tornano ancora e ancora.

Diamo un’occhiata a Brando in una delle sue migliori performance.

https://www.youtube.com/watch?v=kYA9hvcLekghttps://www.youtube.com/watch?v=kYA9hvcLekg

“Sul lungomare”

Brando ha collaborato di nuovo con Kazan per una potente interpretazione nel 1953. In questo film, Brando interpreta Terry Malloy, un pugile scassato che sta cercando di rimettere insieme la sua vita e trovare un lavoro.

Sta affrontando una dura resistenza mentre Lee J. Cobb, in una delle sue migliori interpretazioni, si rivela un inferno di un antagonista in questo film.

“On The Waterfront” ha prodotto otto vincitori dell’Oscar, incluso uno per Brando come miglior attore. Le sue scene con Rod Steiger sono magnetiche nelle parole, nell’energia e nella precisione. Ci sono anche momenti di spontaneità tra Marlon Brando ed Eva Marie Saint. Guarda anche Karl Malden in questo film.

Ecco una di quelle scene incredibili che ti lasceranno a desiderare di vedere “On The Waterfront” ancora e ancora.

“Sul lungomare”

Brando ha collaborato di nuovo con Kazan per una potente interpretazione nel 1953. In questo film, Brando interpreta Terry Malloy, un pugile scassato che sta cercando di rimettere insieme la sua vita e trovare un lavoro.

Sta affrontando una dura resistenza mentre Lee J. Cobb, in una delle sue migliori interpretazioni, si rivela un inferno di un antagonista in questo film.

“On The Waterfront” ha prodotto otto vincitori dell’Oscar, incluso uno per Brando come miglior attore. Le sue scene con Rod Steiger sono magnetiche nelle parole, nell’energia e nella precisione. Ci sono anche momenti di spontaneità tra Marlon Brando ed Eva Marie Saint. Guarda anche Karl Malden in questo film.

Ecco una di quelle scene incredibili che ti lasceranno a desiderare di vedere “On The Waterfront” ancora e ancora.

https://www.youtube.com/watch?v=uBiewQrpBBAhttps://www.youtube.com/watch?v=uBiewQrpBBA

“Il Padrino”

Pensavi davvero che avremmo lasciato fuori questo film? Bontà. “Il Padrino”, basato sul romanzo del 1969 di Mario Puzo, mostra il mondo della mafia in modo diretto.

Brando interpreta Vito Corleone, il capo di una famiglia mafiosa di New York. I Corleone stanno combattendo contro alcune famiglie e bande in competizione, cercando di trasferirsi nel loro territorio.

Ma il tempismo e la pura attrazione di Brando nei panni di Vito Corleone gli sono valsi il suo secondo Oscar. Questo film è interpretato anche da Al Pacino, James Caan, Robert Duvall, Diane Keaton e molti altri.

Francis Ford Coppola ha diretto questo blockbuster del 1972. Brando stava uscendo da un decennio di flop nel mondo del cinema. Aveva bisogno di un ruolo di ritorno in grande stile. La Paramount ha rischiato lasciando che Coppola scegliesse Brando. Alla fine tutto è stato ripagato al botteghino.

Godiamoci questa scena con Brando che interpreta Corleone in “Il Padrino”.

“Il Padrino”

Pensavi davvero che avremmo lasciato fuori questo film? Bontà. “Il Padrino”, basato sul romanzo del 1969 di Mario Puzo, mostra il mondo della mafia in modo diretto.

Brando interpreta Vito Corleone, il capo di una famiglia mafiosa di New York. I Corleone stanno combattendo contro alcune famiglie e bande in competizione, cercando di trasferirsi nel loro territorio.

Ma il tempismo e la pura attrazione di Brando nei panni di Vito Corleone gli sono valsi il suo secondo Oscar. Questo film è interpretato anche da Al Pacino, James Caan, Robert Duvall, Diane Keaton e molti altri.

Francis Ford Coppola ha diretto questo blockbuster del 1972. Brando stava uscendo da un decennio di flop nel mondo del cinema. Aveva bisogno di un ruolo di ritorno in grande stile. La Paramount ha rischiato lasciando che Coppola scegliesse Brando. Alla fine tutto è stato ripagato al botteghino.

Godiamoci questa scena con Brando che interpreta Corleone in “Il Padrino”.

https://www.youtube.com/watch?v=Z9DHU1toJcUhttps://www.youtube.com/watch?v=Z9DHU1toJcU

“Apocalypse Now”

Bene, Coppola e Brando si uniscono di nuovo per questo film del 1979 che guarda al lato oscuro della guerra del Vietnam.

Brando interpreta il colonnello Walter Kurtz, un folle ufficiale delle forze speciali americane decorato. Ha perso ogni senso della realtà, rimanendo isolato per la maggior parte del film.

Martin Sheen interpreta il capitano Willard, che si trova faccia a faccia con Kurtz. Questo film è sicuramente un blockbuster, ma Coppola ha dovuto fare i conti con Brando fuori forma per lavoro. Doveva anche fare i conti con il comportamento imprevedibile di Brando. A proposito, sapevi che Clint Eastwood ha rifiutato il ruolo di Kurtz?

Quando la telecamera gira, però, Brando fa emergere il dolore e l’orrore della guerra attraverso le parole e le azioni di Kurtz. Il film ha anche dato nuova vita a una delle band seminali della musica rock dei Doors. Coppola ha usato “The End” per il suo tema musicale principale.

Se stai cercando un film felice di Brando, allora non è questo. Ma vale la pena guardarlo se hai lo stomaco per questo.

Ecco una scena con Brando nei panni di Kurtz da “Apolcalypse Now”.

“Apocalypse Now”

Bene, Coppola e Brando si uniscono di nuovo per questo film del 1979 che guarda al lato oscuro della guerra del Vietnam.

Brando interpreta il colonnello Walter Kurtz, un folle ufficiale delle forze speciali americane decorato. Ha perso ogni senso della realtà, rimanendo isolato per la maggior parte del film.

Martin Sheen interpreta il capitano Willard, che si trova faccia a faccia con Kurtz. Questo film è sicuramente un blockbuster, ma Coppola ha dovuto fare i conti con Brando fuori forma per lavoro. Doveva anche fare i conti con il comportamento imprevedibile di Brando. A proposito, sapevi che Clint Eastwood ha rifiutato il ruolo di Kurtz?

Quando la telecamera gira, però, Brando fa emergere il dolore e l’orrore della guerra attraverso le parole e le azioni di Kurtz. Il film ha anche dato nuova vita a una delle band seminali della musica rock dei Doors. Coppola ha usato “The End” per il suo tema musicale principale.

Se stai cercando un film felice di Brando, allora non è questo. Ma vale la pena guardarlo se hai lo stomaco per questo.

Ecco una scena con Brando nei panni di Kurtz da “Apolcalypse Now”.

https://www.youtube.com/watch?v=3T-VAi2Xqq8https://www.youtube.com/watch?v=3T-VAi2Xqq8

Questi sono solo quattro dei fantastici film che Marlon Brando ha fatto nella sua vita. Altri includono “Giulio Cesare”, “Il selvaggio”, “Ragazzi e bambole” e “Sayonara”.

Puoi trovare i film di Brando sul tuo canale di film classico preferito o sul servizio di streaming. La sua gamma e la capacità di farti credere nei suoi ruoli sono incredibili.

Brando era un essere umano complicato, di sicuro. Ma non si può negare il suo posto nel pantheon dei grandi attori del cinema.

Ecco a te, Marlon.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *