Nascosto, ancora una volta.

L’11 dicembre dello scorso anno,Canlis ha festeggiato il suo sessantesimo compleanno e il culmine di a Caccia al tesoro di 50 giorni (con un tocco di beneficenza) che ha visto gli appassionati di ristorazione della città correre per la città in una frenesia alimentata da Twitter. Ahhh, quei tempi inebrianti, quando i proprietari di terza generazione Mark e Brian Canlis nascondevano ogni giorno menu degli anni ’50 in giro per la città, pubblicando indizi dove si trovano su Facebook e Twitter. La prima persona a trovare il menu nascosto ogni giorno ha cenato al ristorante storico a prezzi degli anni ’50.

Quest’anno, compiere 61 anni è stato un po’ diverso, dice Brian Canlis. “L’anno scorso a quest’ora stavamo impazzendo. E [Sunday] era così bello e tranquillo in qualche modo. Così abbiamo pensato, andiamo a nascondere un menu.”

Il ristorante ha lanciato un suggerimento su Facebook domenica pomeriggio, poi ha twittato un indizio più tardi quella notte. Sembrava tutto così familiare, fino alla sorprendente velocità con cui le persone decifravano l’indizio. Appena 22 minuti dopo che l’indizio è apparso, qualcuno ha trovato il menu nascosto nella Cattedrale di San Marco (ecco la spiegazione).

Aspetta il tuo tempo e probabilmente otterrai un’altra occasione per un pasto Canlis economico quando il ristorante compirà 62 anni”.Non sarei sorpreso se lo facessimo per il nostro compleanno per sempre,” dice Canlis. Mentre eseguire 50 cacce al tesoro è stata un’impresa enorme, farne una all’anno è un po’ più gestibile.

I fratelli Canlis hanno un debole per le cacce elaborate che hanno attinto allo yen di Seattle per enigmi e misteri, nessuna sorpresa in una città piena di cervelloni. L’organizzatore Un membro di un gruppo Facebook dedicato alla decifrazione degli indizi di Canlis sta pianificando un evento di Capodanno per quelli di voi che non vedono l’ora del prossimo gioco organizzato da Canlis. Anche se, come un fan ha ricordato al ristorante, “Ti rendi conto che potresti fare degli indizi per il 10% di sconto su un antipasto e diventeremmo comunque matti, vero?”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *