È difficile credere che ci siano voluti più di 45 anni prima che “Wheel of Fortune” passasse dalla syndication alla prima serata. Ma alla fine lo ha fatto con la sua stagione inaugurale di “Celebrity Wheel of Fortune” all’inizio del 2021. Ora, lo spettacolo di lunga data con un tocco di celebrità si sta preparando per la sua seconda stagione. E l’elenco delle star da presentare è stato finalmente reso disponibile.

“Celebrity Wheel of Fortune” tornerà il 26 settembre linea televisiva,promette di mantenere il potere delle stelle con circa 40 nomi annunciati finora. Naturalmente, lo spettacolo sarà ospitato ancora una volta dalle icone di “Wheel of Fortune” Pat Sajak e Vanna White.

Forse uno dei nomi di celebrità più emozionanti ad apparire nello show in questa stagione è “Seinfeld”, l’attore di George Costanza Jason Alexander. A completare l’elenco ci sono persone di ogni tipo. Alcuni degli atleti famosi includeranno il giocatore della NFL Von Miller e la star dell’NBA Karl-Anthony Towns.

In termini di attori, la lista è un chiss chi delle leggende. La seconda stagione di “Celebrity Wheel of Fortune” includerà Vivica A. Fox, Anthony Michael Hall e la star di “Black-ish” Anthony Anderson, tra gli altri.

I fan di “Wheel of Fortune” non devono preoccuparsi poiché il formato per la versione delle celebrità rimarrà essenzialmente lo stesso dello spettacolo normale. La differenza fondamentale è che i premi guadagnati dalle celebrità saranno tutti devoluti in beneficenza. Inoltre, Pat Sajak ha insistito sul fatto che il tono della versione delle celebrità è un po’ più leggero in natura.

Perché ci è voluto così tanto tempo per la “Ruota della fortuna delle celebrità”?

“Pericolo!” i fan conoscono intimamente il concetto di uno spettacolo a giochi dominato da personaggi famosi. Dopotutto, il primo “Celebrity Jeopardy!” episodio andato in onda nei primi anni ’90. Allora perché “Celebrity Wheel of Fortune” ha impiegato così tanto tempo per seguire l’esempio?

Pat Sajak ha parlato con Intrattenimento settimanale sui tempi del nuovo spettacolo in vista del suo debutto a gennaio.

“In parte è che siamo sempre stati attenti a non far sovraesporre lo spettacolo. Siamo stati su molto tempo, e non so quanto ‘Wheel’ sia troppo, ma non vuoi per annacquare troppo il prodotto. E questo sembrava il momento giusto per farlo a causa di quello che sta succedendo nel mondo”, ha detto Sajak.

Sembra che il tempismo sia stato uno dei fattori principali. Durante l’apice della pandemia, le reti hanno lottato per produrre contenuti con tutta l’incertezza.

“‘La ruota della fortuna’ è una specie di segno di normalità per le persone; erano molto contenti di riaverci in onda. Quindi questo sembrava un buon momento per espandersi un po’ in prima serata, almeno una volta, e estendere quella normalità. E inoltre, le reti hanno francamente bisogno di programmazione. Un sacco di cose non possono sparare sulla strada [we] fare, quindi il tempismo ha funzionato. È stato un bene per tutti”, ha continuato Sajak nell’intervista.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *