Verizon ha già confermato che non si occuperà di Windows Phone 7 fino al 2011; ora il CEO del vettore ha respinto la nuova piattaforma per smartphone Microsoft dalla contesa come attore chiave. Alla domanda di CNET se Verizon vedesse Microsoft come uno dei principali attori nel settore mobile, Lowell McAdam ha risposto di no e ha ammesso che “Microsoft non è in prima linea nella nostra mente”.

“Non posso ancora dire quali telefoni offriremo ancora. Ci piace il nostro rapporto con Microsoft. Ma chiaramente negli Stati Uniti ci sono tre principali sistemi operativi mobili: RIM, Google e Apple”. Lowell McAdam, CEO, Verizon Communications

CNET ha seguito chiedendo se questa apparente antipatia avesse qualcosa a che fare con la recente debacle di KIN, un punto su cui McAdam non sarebbe stato attratto. Invece, ha incolpato il ritmo generale dell’industria mobile in generale.

“I nostri fornitori di dispositivi devono dimostrarci che svilupperanno prodotti all’avanguardia. E se non sono all’avanguardia, non possiamo permetterci di portarli nei nostri negozi. Ma se sono innovativi, glieli offriremo”.

[via phoneSeven]

Leave a Reply