Paese che vai, usanze che trovi. Quando sei a Los Angeles, fai come fanno gli Angeleno e guarda un film al cimitero? Credici! Nel 2002, nativo di Los Angeles John Wyatt ha contattato i proprietari dell’Hollywood Forever Cemetery per la proiezione di un film classico:Alfred Hitchcock‘S Sconosciuti su un treno (1951)–sul muro del mausoleo vicino al prato di Fairbanks. La risposta entusiasta a questo primo evento ha incoraggiato Wyatt a trasformare il suo amore per il cinema e per la sua città in un’impresa. Nell’ultimo decennio e mezzo, il sogno di Wyatt si è evoluto in una cineteca virtuale conosciuta come Cinespia, ed è diventata un punto fermo di Los Angeles.

Le proiezioni di Cinespia sono eventi per gli amanti del cinema, con cabine fotografiche a tema, DJ pre-show e persino visite a sorpresa delle star e dei registi dei film stessi. Per quanto riguarda i film, la selezione di Cinespia è estremamente eclettica, esempi di questa stagione tra cui all’oscuro (1995), Di Hitchcock Nord per Nordovest (1959),La notte dei morti viventi (1968) subito prima di Halloween e Jurassic Park (1993) il 4 luglio con spettacolo pirotecnico. Sebbene le proiezioni di Cinespia nell’Hollywood Forever Cemetery si siano tenute per la prima volta solo nei caldi mesi estivi, la programmazione è gradualmente passata a tutto l’anno, con diversi eventi ospitati negli storici palazzi del cinema di Los Angeles. Le proiezioni di Cinespia sono frequentate da migliaia di persone, tra cui molte celebrità, durante tutto l’anno.

Se ti ritrovi a viaggiare per la città, un evento Cinespia è un ottimo modo per avere un assaggio autentico della vera Los Angeles. Poiché questa città è così piena di persone che vivono per il cinema, il pubblico risponde ai film a un livello che può essere decisamente incantevole: applaudendo, ridendo e urlando in tutte le parti giuste. Assicurati di trovare il tempo per la cabina fotografica, poiché otterrai un ricordo ad alta risoluzione ispirato al film che guardi. Ad esempio, chiunque abbia partecipato alla proiezione del cimitero di alieni (1986) potrebbero farsi fotografare mentre urlano accanto a uno Xenomorfo viscido, mentre la foto op alla proiezione di quest’anno di Il mago di Oz (1939) era un colorato campo di papaveri.

Parata ha recentemente intervistato il fondatore di Cinespia Wyatt e il direttore creativo Alia Penner sulla loro passione per il cinema, il successo della loro organizzazione e i loro consigli per i visitatori per la prima volta e gli ospiti fuori città.

(Kelly Lee Barrett per Cinespia)

Cosa ti ha spinto a iniziare una serie di film in un cimitero?

Wyatt: All’epoca, 16 anni fa, non c’erano proiezioni all’aperto a Los Angeles. Il cimitero è l’ultima dimora di tanti dei grandi attori dell’epoca d’oro di Hollywood e il Fairbanks Lawn è il luogo perfetto per celebrare il passato di Hollywood. Los Angeles aveva bisogno di un posto dove le persone potessero incontrarsi e guardare i loro film preferiti, e gli attuali proprietari stavano amorevolmente riportando il cimitero al suo antico splendore. Ho trasferito il mio cineclub al cimitero ed è nata Cinespia.

Come scegli i film che mostri?

Wyatt: Abbiamo una formula precisa per scegliere i film: devono catturare l’attenzione del pubblico, intrattenerlo o tenerlo in sospeso. Amiamo far conoscere al pubblico più giovane i film leggendari del passato, i grandi riescono ancora ad affascinare anche il pubblico più sfinito. Vedere film con migliaia di persone sotto le stelle trasforma l’esperienza e ci fa apprezzare tutti quanto possa essere abilmente realizzata la grande arte.

Siete sorpresi dal successo di Cinespia?

Wyatt: Alla fine del primo film che ho presentato sapevo che sarebbe stato molto popolare. ho mostrato Sconosciuti su un treno. Quando il pubblico ha applaudito, ho capito quanto sia importante per gli abitanti di Angeleno riunirsi in un’atmosfera comunitaria e godersi i loro film preferiti. Non ci sono molte possibilità di festeggiare qualcosa con un folto gruppo di persone in una città di auto e autostrade. Sapevo che ci saremmo andati 16 anni dopo? No, è stata una bellissima sorpresa! È stato un vero piacere per me personalmente vederlo crescere.

Ci sono delle serate particolari al Cinespia che ricordi con più affetto?

Wyatt: Per me sono i momenti speciali. Ogni tanto l’intero pubblico si alza spontaneamente in piedi e balla durante un film, come a Giorno libero di Ferris Bueller (1986) l’anno scorso. A volte ruggiranno con applausi e approvazione in una grande scena come a Sunset Boulevard. (1950) il mese scorso. Quei momenti sono così belli e importanti, ci ricordano cosa c’è di prezioso nell’essere vivi. Ne vale la pena tutto il duro lavoro!

Il sistema audio nel cimitero è sorprendentemente forte, pieno e chiaro. Cosa puoi dirci a riguardo?

Wyatt: DTS è uno dei nostri partner e i loro brillanti ingegneri ci hanno aiutato a inventare un modo per portare il vero suono del cinema a un vasto pubblico. 16 anni di prove ed errori ci hanno permesso di imparare così tanto, e il nostro suono personalizzato e la nostra proiezione sono il meglio di qualsiasi proiezione all’aperto ovunque.

Kelly Lee Barrett per Cinespia
(Kelly Lee Barrett per Cinespia)

Hai qualche consiglio per i principianti o per i forestieri su come prepararsi al meglio per una proiezione di Cinespia e godersela al massimo?

Wyatt: Sì, ci sono alcuni elementi essenziali per ottenere il massimo da una proiezione Cinespia. Porta coperte e cuscini e un telo di plastica per il tuo picnic. Presentati presto. La gente ama il picnic al tramonto, è metà del divertimento, quindi la maggior parte delle persone arriva quando i cancelli si aprono. Permettiamo alle persone di portare il proprio cibo, birra e vino, quindi crea un picnic divertente che puoi condividere. Diventa creativo con cibi a tema e prelibatezze fatte in casa. Vestiti per i nostri studi fotografici personalizzati ispirati al film. Puoi ottenere una foto con un fotografo professionista e l’illuminazione gratuitamente, quindi preparati! La cosa più importante è portare buoni amici. Cinespia è davvero una festa e creare ricordi condivisi è la parte più divertente dell’esperienza.

Le proiezioni al cimitero sono particolarmente apprezzate in estate. Cinespia organizza proiezioni tutto l’anno?

Wyatt: Facciamo proiezioni tutto l’anno in inverno e in primavera, questa sarà la nostra quinta stagione che inizierà alla fine di ottobre. Teniamo proiezioni negli splendidi palazzi del cinema di Downtown LA, alcuni dei quali sono raramente aperti al pubblico. L’incredibile architettura e gli splendidi interni pieni di lampadari, soffitti alti, murales e decorazioni li rendono i luoghi perfetti per guardare film classici. Alcuni di loro hanno più di 100 anni. Quest’anno iniziamo con un ballo in maschera nello splendido Los Angeles Theatre del 1931 nel fine settimana di Halloween. Riempiremo le sue sale da ballo, soppalchi e balconi con divertenti sorprese, spettacoli di magia, musica dal vivo e DJ. Allora staremo a guardare Labirinto (1986) sul grande schermo. I costumi sono un must. Questi teatri sono gemme nascoste di questa città; arrivare a esplorarli è esaltante.

Cosa ti piace di più dell’organizzazione di Cinespia?

Wyatt: Davvero per me sono i ricordi che le persone condividono con me. La gente spesso mi dice di essersi innamorata per la prima volta del marito o della moglie a Cinespia, o di aver dato il primo bacio. Abbiamo aiutato le persone a proporre a Cinespia, mi raccontano la felicità che hanno nella loro vita ora. Abbiamo una coppia che ha avuto il loro primo appuntamento con noi, ora portano un bambino di 12 anni a vedere film classici. Così tante persone mi raccontano dei loro bei ricordi ai nostri eventi, è un tale onore per me fare qualcosa di importante per la vita delle persone. Queste storie mi riempiono di vera gioia.

Penner: Passo molto tempo a progettare le cabine fotografiche. Di solito il design riflette i temi del cast del film come ambientazione, non una replica diretta di un set del film. Mi piace esprimere lo stile del film. Una volta che le persone che si vestono a tema per il film entrano nel nostro stand, diventa una foto elegante in cui sono le star. Trovare questi temi e stili è una delle cose che amo di Cinespia.

Le celebrità partecipano spesso a questi eventi. Come lo gestisci e tieni sotto controllo l’hype?

Wyatt: Le celebrità adorano l’approccio casual, chic e discreto al cinema che abbiamo promosso. Penso che adorino essere un altro amante del cinema in mezzo alla folla, festeggiando grandi film con il resto di Los Angeles. Ci piace mostrare agli artisti di talento qualcosa che non hanno visto e ispirarli con un film meraviglioso. Tutti quelli che vengono a Cinespia, famosi o meno, hanno una cosa in comune, tutti amano il cinema!

Penner: Ero davvero emozionato quando Elizabeth Berkeley è venuto a presentarti showgirls (1995). Non era apparsa con il film da quando era uscito, ed era stata derisa per anni per questo. Ora è un cult, e molto popolare. Quando è uscita e ha sorpreso la folla, ha visto migliaia di fan che l’adoravano. Si è resa conto che il film aveva chiuso il cerchio e ha sentito l’amore e l’accettazione. Non dimenticherò mai lo sguardo sul suo viso.

Puoi raccontarci qualche storia emozionante sulle celebrità che frequentano Cinespia?

Wyatt: Avere Questlove a Arrivando in America (1988) la scorsa settimana è stata super eccitante. Ha filato dischi e ha ospitato la notte; aveva centinaia di persone che ballavano prima del film. La folla era piena fino all’orlo di Angelenos di tutti i tipi, fan di Questlove, fan della commedia, fan della musica. Era una folla eterogenea e amante del divertimento. Ha davvero riunito tutti e ci ha ricordato che tutti amiamo le stesse cose degli esseri umani. C’era una sensazione di unità e di festa nell’aria che tutti sentivano. È stata una notte molto speciale.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro di Cinespia?

Wyatt: Amazon Studios è stato nostro partner nelle ultime due stagioni e adoriamo lavorare con loro. Lavorare con uno studio significa creare anteprime speciali, eventi e installazioni attorno alla loro grande lista di film. È stato un vero spasso presentare film nuovi e abili e registi esperti al nostro pubblico giovane. In futuro, continueremo a lanciare nuovi film con lo stesso spirito di comunità e divertimento che abbiamo fatto per i film del passato.

Per ulteriori informazioni su Cinespia, incluso un calendario di eventi, visita cinespia.org.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *