Sebbene la maggior parte delle reti di computer domestici utilizzi un solo router, l’aggiunta di un secondo router ha senso in alcune situazioni. Un secondo router aggiorna una rete cablata per supportare un numero maggiore di dispositivi wireless.

Un router aggiuntivo estende la portata wireless di una rete domestica per raggiungere punti morti e collegare in rete un dispositivo cablato troppo lontano dal router originale. Inoltre, un secondo router crea una sottorete separata all’interno di una casa per lo streaming di video tra alcuni dispositivi senza rallentare le connessioni ad altri. Far funzionare tutto richiede solo pochi passaggi.

I 9 migliori router a lungo raggio del 2021

Posiziona un secondo router

Quando configuri un nuovo router, posizionalo vicino a un PC Windows o a un altro computer che può essere utilizzato per la configurazione iniziale. Sia i router cablati che quelli wireless sono meglio configurati da un computer collegato al router con un cavo di rete Ethernet. Puoi spostare il router nella sua posizione permanente in un secondo momento.

Lifewire / Nusha Ashjaee

Collegare un secondo router cablato

Un secondo router che non dispone di funzionalità wireless deve essere collegato al primo router con un cavo Ethernet. Collega un’estremità del cavo alla porta di uplink del nuovo router (a volte etichettata come WAN o Internet). Collega l’altra estremità a qualsiasi porta libera del primo router diversa dalla sua porta di uplink.

Connetti un secondo router wireless

I router wireless domestici possono essere collegati tramite cavo Ethernet nello stesso modo in cui sono collegati i router cablati. È anche possibile collegare due router domestici tramite wireless, ma nella maggior parte delle configurazioni il secondo router può funzionare solo come punto di accesso wireless anziché come router.

Il secondo router deve essere impostato in modalità client per utilizzare la sua piena funzionalità di routing, una modalità che molti router domestici non supportano. Consultare la documentazione del modello di router specifico per determinare se supporta la modalità client e, in tal caso, come configurarla.

Impostazioni del canale Wi-Fi per router domestici wireless

Se sia il router esistente che il secondo router sono wireless, i loro segnali Wi-Fi possono interferire tra loro, causando interruzioni delle connessioni e rallentamenti imprevedibili della rete. Ogni router wireless utilizza intervalli di frequenza Wi-Fi specifici chiamati canalie l’interferenza del segnale si verifica quando due router wireless nella stessa casa utilizzano gli stessi canali o canali sovrapposti.

I router wireless utilizzano per impostazione predefinita diversi canali Wi-Fi a seconda del modello, ma queste impostazioni possono essere modificate nella console del router. Per evitare interferenze di segnale tra due router in una casa, impostare il primo router per utilizzare il canale 1 o 6 e il secondo per utilizzare il canale 11.

I 10 migliori router economici nel 2021

Configurazione dell’indirizzo IP di un secondo router

Anche i router della rete domestica utilizzano un’impostazione dell’indirizzo IP predefinita a seconda del modello. Le impostazioni IP predefinite di un secondo router non richiedono alcuna modifica a meno che non debba essere configurato come switch di rete o punto di accesso.

Usa il secondo router come switch o punto di accesso

Le procedure di cui sopra consentono a un router aggiuntivo di supportare una sottorete all’interno di una rete domestica. Questo approccio mantiene un ulteriore livello di controllo su dispositivi specifici, ad esempio ponendo ulteriori restrizioni al loro accesso a Internet.

In alternativa, è possibile configurare un secondo router come switch di rete Ethernet o, se wireless, come punto di accesso. Questa disposizione consente ai dispositivi di connettersi al secondo router come al solito, ma non crea una sottorete. Per le famiglie che desiderano estendere l’accesso a Internet di base oltre a consentire la condivisione di file e stampanti su computer aggiuntivi, è sufficiente una configurazione senza sottorete, ma richiede una procedura di configurazione diversa da quella indicata sopra.

Configurare un secondo router senza supporto di sottorete

Per configurare un nuovo router come switch di rete, collegare un cavo Ethernet a qualsiasi porta libera del secondo router diversa dalla porta di uplink e collegarlo a qualsiasi porta del primo router diversa dalla porta di uplink.

Per configurare un nuovo router wireless come punto di accesso, configurare il dispositivo per entrambi ponte o ripetitore modalità collegata al primo router. Consultare la documentazione del secondo router per le impostazioni specifiche da utilizzare.

Per entrambi i router cablati e wireless, aggiorna la configurazione IP:

  • Controllare l’indirizzo IP locale del secondo router e modificarlo se necessario per assicurarsi che rientri nell’intervallo di indirizzi della rete come configurato sul primo router e non sia in conflitto con altri dispositivi sulla rete locale.
  • Impostare l’intervallo di indirizzi DHCP del secondo router in modo che rientri nell’intervallo di indirizzi del primo router. In alternativa, disabilitare DHCP e impostare manualmente l’indirizzo IP di ciascun dispositivo connesso al secondo router in modo che rientri nell’intervallo del primo router.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *