Whistler, chiamato così per le sue armoniose marmotte, si trova nelle montagne costiere della British Columbia.

Immagine: per gentile concessione di Robin O’Neill

STutto è attutito all’interno dell’Audain Art Museum, quasi come se una coltre di neve stesse inghiottendo il rumore non solo fuori, nell’inverno canadese, ma anche qui dentro, in un nuovissimo museo d’arte nel mezzo di Whistler, BC. Passa solo pochi metri a nord oa sud dell’edificio da 44 milioni di dollari, e i parcheggi diurni brulicano di attività: i barboni dello sci spingono gli scaffali aperti sul tetto e i SUV riversano i bambini in bavaglini gonfi di neve. All’interno dell’Audain è sereno come un monastero buddista, ogni passo è attutito dal soffitto a doghe di hemlock.

Whistler Blackcomb è la più grande e, secondo molti, la migliore stazione sciistica dell’emisfero occidentale, Sciare classifica annuale della rivista più spesso di quanto non scenda al numero due. Le 37 seggiovie della montagna hanno una capacità di trasporto di quasi 70.000 persone all’ora, ovvero la metà della popolazione di Bellevue. E alle 16:00 di un fine settimana invernale, sembra che un numero uguale stia sgomitando per un cocktail apres al paradiso delle feste Garibaldi Lift Company, nella base del villaggio.

Nonostante sia già così celebrato nel mondo dello slittino sulla neve, Whistler apre le sue porte ancora di più: acquisita da Vail Resorts l’anno scorso per oltre $ 1 miliardo, si unisce alle mega montagne di Vail, Park City e Stowe. L’accordo si è concluso troppo tardi per intaccare molto lo scorso inverno, ma quest’anno segna l’inclusione di Whistler su un biglietto Epic Pass condiviso destinato ad attirare clienti abituali dai resort partner. (L’Epic è arrivato e l’Edge Card, che dava sconti ai residenti di Washington, è praticamente esaurita; il vantaggio quasi locale si è ridotto a soli biglietti plurigiornalieri acquistati prima di metà novembre.) Benvenuto nella grande lega di Vail Resorts.

I audain 2016 01 epzbdm

L’ingresso all’Audain Art Museum, un edificio a forma di mazza da hockey, in vero stile canadese.

Immagine: per gentile concessione di Justa Jeskova

Ma proprio lì tra i parcheggi tre e quattro nel villaggio di Whistler, il nuovo Audain sostiene il lato più tranquillo e contemplativo di Whistler. Costruito su colonne montanti che lo stabilizzano su una pianura alluvionale – c’è una ragione per cui questo appezzamento di terreno centrale non era già un Four Seasons o un negozio di noleggio – sembra levitare ancora più in alto sopra la mischia. Il benefattore Michael Audain ha donato un’intera collezione di arte colombiana britannica, dalle maschere tlingit intagliate alle vivide scene della natura della superstar dell’arte BC Emily Carr. Prima ancora che il terreno fosse aperto, il miliardario decise di raddoppiare la metratura del museo; quando è stato aperto nel 2016, costava il 45 percento in più del previsto.

Un lungo corridoio collega le gallerie. Le finestre di vetro occupano un intero lato di fronte a una macchia di alberi: potrebbe essere la sconfinata foresta canadese per tutto quello che puoi dire da qui, ma cerca di non soffermarti sul fatto che è una sottile cintura verde che maschera le fermate degli skibus e i condomini. A malapena importa cosa c’è sui muri; l’edificio stesso è sufficiente per richiedere una deviazione culturale a un pellegrinaggio della polvere.

I Harmony sedia 1 fj5vk2

Sedia Harmony sulla montagna di Whistler.

Immagine: Mike Krane

Whistler diventa solo più grande. Da quando è stato aperto negli anni ’60, è cresciuto fino a diventare una seconda montagna (Blackcomb), attrazioni tutto l’anno e sedi olimpiche dei Giochi del 2010. L’unica cosa che si sta ritirando è il ghiacciaio Hortsman, un dolce pendio sulla montagna superiore, sormontato da un ascensore a T; negli ultimi due anni il resort ha tentato di risolvere il problema con generatori di neve ad alto volume. Prendi questo, riscaldamento globale.

Quindi, come si fa a ritagliarsi la calma in una destinazione dedicata al movimento, dove le linee degli impianti di risalita crescono fino a diventare una massa bloccata negli ingorghi nei fine settimana invernali: il Mercer Mess on ice?

Facile: terme. Soprattutto uno con pace e tranquillità garantite, la Scandinave Spa senza parole. La serie di piscine all’aperto calde e fredde punteggiano una collina boscosa, intervallate da una sauna a legna, un solarium e una serie di amache. Il silenzio e le regole del divieto di telefono significano che c’è poco rumore tranne il rimbombo delle cascate fredde e i guaiti dei frequentatori delle terme che si abbassano sotto di loro.

Dall’altra parte della città, la spa Nita Lake Lodge si abbandona a chiacchiere in un bagno turco all’eucalipto e nelle vasche idromassaggio sul tetto. Immerso in una conca boscosa di fronte agli impianti di risalita, l’hotel si affaccia sulla località sciistica con un lago quasi privato sul retro; questi sono gli unici alloggi in città che potrebbero convincerti che sei in una remota vacanza in montagna.

Justa jeskova 2017 jj060185 exp marzo 2020 ofb3wb

Cascata Scandinave Spa

Immagine: per gentile concessione di Justa Jeskova

Prezzi dei biglietti a parte, la nuova proprietà di Whistler probabilmente non cambierà molto all’inizio, ma sono in corso i piani per un ponte sospeso sulla cima di una montagna (che aprirà la prossima estate) e Vail Resorts ha mormorato di un parco acquatico al coperto un giorno. L’app del conglomerato potrebbe eventualmente aiutare gli sciatori di Whistler a evitare la folla condividendo informazioni sulla linea in tempo reale, ma alla luce dei livelli di neve affidabili della montagna e del facile accesso da Vancouver e Seattle, quando i backup dei confini non fanno schifo nemmeno prenotare per le piste più vuote non fornisce una fuga dalle code lunghe Disneyland alla base di ogni ascensore.

Potrebbe essere impossibile ottenere un vero isolamento sulle piste, ma il miglior trucco per ritagliarsi uno spazio da solista è prendere una lezione di sci, anche se hai molto passato le mosse per principianti come “pizza” e “patatine fritte”. Gli istruttori della scuola di neve con giacca blu sanno quali tasche di montagna contengono polvere non tracciata. Un centinaio di dollari in più o giù di lì compra un insegnante che si è qualificato per le Olimpiadi e 1.300 dollari ti aggiornano a una medaglia d’oro, ma anche il personale non decorato passa lungo il premio più grande, tagliando le linee degli ascensori. Questo è zen.


Tracce fresche

Cos’altro c’è di nuovo sulle piste da sci del nord-ovest.

Montagna di cristallo:Gli incendi di fine estate hanno soffocato il più grande resort dello stato con il fumo, ma gli impianti di innevamento artificiale nuovi di zecca sono sfuggiti ai danni. Quest’anno, Crystal reintroduce finalmente lo sci notturno, illuminando la collina dei conigli fino alle 20:00 alcuni fine settimana.montagna di cristalloresort.com

Resort di montagna del pesce bianco:L’affascinante città di montagna del Montana ha migliorato il suo adorabile quoziente con case sugli alberi con accesso diretto alle piste chiamate Snow Bear Chalets, complete di torrette con pareti di ciottoli e vasche idromassaggio. orso di nevechalets.com

Località di montagna Schweitzer:Il nuovo day lodge sul pinnacolo della montagna dell’Idaho settentrionale non è solo per gli sciatori; chiunque può visitare per una vista a 360 gradi delle montagne di Selkirk e del lago Pend Oreille, e i successivi Mi piace di Instagram. schweitzer.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *