Quando altro ti romperai il frac e lo smoking?

Dopo una settimana tesa di trattative sindacali tra il sindacato dei musicisti per la Seattle Symphony and Opera e la direzione, tutti hanno concordato un’estensione del contratto venerdì sera, dando loro fino al 31 gennaio per elaborare i dettagli di un nuovo accordo.

La Seattle Symphony e l’Opera Players’Organization (SSOPO) hanno portato le loro lamentele in strada la scorsa settimana, distribuendo volantini a Benaroya che denunciavano un proposto taglio salariale del 15% e annunciando pubblicamente un’autorizzazione allo sciopero, uno sciopero possibile ma non imminente. Le trattative contrattuali sono iniziate questa estate e non sono riuscite a invertire le “tendenze agevolative” che la SSOPO ha affermato di aver resistito dal 2005, secondo un comunicato sindacale.

Con la nuova leadership della sinfonia (il direttore musicale Ludovic Morlot e il direttore esecutivo Simon Woods si sono uniti nell’ultimo anno), “stiamo entrando in una nuova era alla Seattle Symphony”, ha detto il violoncellista David Sabee nel comunicato. “E [we] necessità di sviluppare un pacchetto di compensi che rifletta questo nuovo periodo al fine di sostenere l’integrità artistica della Sinfonia e attrarre e trattenere musicisti di altissima qualità”.

Il La Seattle Opera, d’altra parte, deve affrontare un deficit di $ 1 milione dopo la sua stagione 2011-2012.

Continua a leggere per la copertura preventiva della controversia di lavoro SSOPO.

Leave a Reply