Cortana si sta separando dalla barra di ricerca di Windows 10, con l’assistente di Microsoft che ottiene un posto separato nella barra delle applicazioni. La nuova funzionalità è stata rilasciata oggi in Windows 10 Build 18317 (19H1), l’ultima versione dell’Insider Preview di Microsoft nel cosiddetto Fast ring.

“In futuro, disaccoppiaremo Search e Cortana nella barra delle applicazioni”, spiegano Dona Sarkar e Brandon LeBlanc di Microsoft. “Ciò consentirà a ciascuna esperienza di innovare in modo indipendente per servire al meglio il proprio pubblico di destinazione e i casi d’uso”.

Fino ad ora, Cortana e la barra di ricerca in Windows 10 hanno coesistito. Facendo clic sul pulsante del microfono è stata attivata una query vocale, mentre la digitazione direttamente nella casella va a caccia di file. Tuttavia, Cortana si sta allontanando e otterrà un’icona specifica accanto alla propria casella di ricerca.

Di conseguenza, facendo clic sulla casella di ricerca verrà avviata un’esperienza di ricerca dedicata, afferma Microsoft, mentre facendo clic sull’icona Cortana si apre l'”esperienza dell’assistente digitale vocale”.

Microsoft lo stava sperimentando da diverse settimane, con una prima prova della separazione trasmessa ad alcuni dall’Insider Preview. Anche le impostazioni di ricerca e Cortana, nel frattempo, sono state suddivise, insieme ai criteri di gruppo. Una versione completa per tutti gli utenti di Windows 10 dovrebbe avvenire nell’aprile 2019, supponendo che tutto vada secondo i piani.

È l’ultimo di una serie di aggiornamenti sul modo in cui Windows 10 offre risultati di ricerca e Cortana, distribuito in modo frammentario rispetto alle build precedenti. Nel novembre 2018, ad esempio, Microsoft ha rinnovato la pagina di destinazione della ricerca con un nuovo tema e portando le opzioni di filtro in primo piano fin dall’inizio. Il mese prima, una nuova modalità avanzata per l’indicizzatore di ricerca prometteva un enorme miglioramento della velocità dei risultati grazie a un indice più approfondito.

Non è l’unico cambiamento fondamentale in Windows 10 Build 18317 (19H1). Microsoft afferma che i suoi primi test hanno mostrato miglioramenti misurabili in un nuovo modo di gestire l’affidabilità di Start che era stato testato, e quindi lo implementerà in modo più ampio.

Cronologia della storia

Leave a Reply