Bang and Olfusen ha presentato la versione di terza generazione del suo Beoplay E8, un paio di auricolari true wireless che offrono una maggiore durata della batteria rispetto alla generazione precedente. A seconda della frequenza con cui vengono utilizzati, la società afferma che alcuni utenti possono impiegare fino a “diverse” settimane per ricaricare gli auricolari con la custodia della batteria prima di dover ricaricare la custodia stessa.

Come con altri auricolari true wireless, il nuovo modello Beoplay E8 di terza generazione è dotato di due auricolari indipendenti che si inseriscono in una custodia per batterie dove vengono entrambi conservati e ricaricati quando non vengono utilizzati. Il portabatterie ovviamente è dotato di una propria batteria che deve essere ricaricata di tanto in tanto.

Secondo la società, l’ultima versione dei suoi veri auricolari wireless offre una maggiore durata della batteria al 119 percento rispetto all’ultima generazione. Gli utenti possono aspettarsi fino a sette ore di autonomia dagli auricolari e altri quattro cicli di ricarica completi dalla custodia prima che anche questa debba essere ricaricata. Occorrono solo circa due ore per ricaricare completamente la custodia, afferma B&O.

Oltre alla maggiore durata della batteria, il modello di terza generazione dispone anche di quattro microfoni invece di due, rendendo possibile la tecnologia beamforming nel modello E8. I rumori ambientali intorno all’utente vengono soppressi, rendendo più facile per la persona sull’altra linea sentirti parlare. Oltre a ciò, gli auricolari racchiudono anche la “Modalità trasparenza” per ascoltare qualsiasi cosa stia succedendo intorno a te.

Altre caratteristiche includono una custodia rivestita in pelle, Bluetooth 5.1, supporto per codec ACC e aptX e supporto per telefoni e tablet iOS e Android. Il modello verrà spedito con cinque gommini nelle opzioni di colore Grey Mist e Black Mist. Il prezzo è di $ 350 USD, inoltre c’è il caricabatterie wireless Qi opzionale per $ 125 USD.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *