Mark Zuckerberg stava prendendo le onde questo fine settimana del Giorno dell’Indipendenza.

Il fondatore di Facebook domenica ha pubblicato un video su Instagram di se stesso in sella a una tavola da surf elettrica mentre trasportava una bandiera americana.

“Buon 4 luglions!” Zuckerberg ha sottotitolato il post.

Ora, ti starai chiedendo: Zuck alla fine scomparirà? Riesce infatti a stare in piedi e a tenere la bandiera per tutto il minuto e 10 secondi coperto dal video.

Guarda la clip qui:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Mark Zuckerberg (@zuck)

Mark Zuckerberg ha avuto un buon anno

Il mese scorso, Facebook si è unito al club delle società da trilioni di dollari quando la valutazione della società ha superato la soglia di $ 1 trilione. Questo aumento ha seguito la notizia che un giudice federale aveva respinto una causa antitrust intentata dalla Federal Trade Commission contro Facebook.

Nella causa, la FTC ha sostenuto che Facebook ha il monopolio dei social network. E ha affermato che Facebook ha protetto quel monopolio acquisendo potenziali concorrenti come Instagram e WhatsApp. Ha inoltre affermato che Facebook aveva bloccato l’interoperabilità tra Facebook e le app che potrebbero diventare minacce. La FTC ha cercato di rompere o riorganizzare Facebook.

Ma il giudice distrettuale degli Stati Uniti James Boasberg si è schierato con Facebook, scoprendo che la FTC non era riuscita a dimostrare che Facebook gode di un monopolio sui social network.

Il mal di testa incombe su Facebook

Tuttavia, altri mal di testa potrebbero incombere per Mark Zuckerberg. Non è necessariamente la fine della strada per la FTC. Può modificare la sua causa, ed è proprio ciò che un gruppo bipartisan di legislatori l’ha esortata a fare.

In una lettera alla presidente della FTC Lina Khan, i democratici e i repubblicani che guidano i gruppi antitrust del Congresso hanno incoraggiato la FTC a “perseguire azioni esecutive contro Facebook e a considerare tutte le opzioni disponibili ai sensi della legge per garantire che le richieste della commissione ricevano un pieno ed equo udienza”, riferisce Reuters.

È probabile che la FTC presenti una nuova causa contro Facebook, hanno detto gli esperti. Il licenziamento di Boasberg ha anche alimentato il sostegno alla legislazione per tenere a freno i grandi conglomerati tecnologici.

Secondo MarketWatch, al momento ci sono sei progetti di legge in arrivo al Congresso che limiterebbero alcuni dei presunti eccessi della grande tecnologia. Tra le altre cose, renderebbero più difficile per aziende come Facebook acquisire concorrenti più piccoli e ridurrebbero l’enorme influenza delle piattaforme Apple, Amazon e Google. I disegni di legge devono ancora essere portati in aula per le votazioni.

“[T]hey sono atti legislativi molto importanti e penso che ci sia un ampio accordo sul fatto che l’antitrust nel campo dei social media debba essere affrontato e che il potere debba essere affrontato”, ha affermato il rappresentante Steny Hoyer (D-MD).

Leave a Reply