Shutterstock

Quando si tratta di preparare bevande al caffè perfette, in particolare quelle a base di caffè espresso, molti intenditori di caffè e baristi affermano che è più un’arte che una scienza e che sono magicamente guidati a usare l’esatta proporzione perfetta di chicchi ogni volta da qualche tipo dello spirito del caffè (no, non stiamo parlando di Kahlua, anche se può fornire ispirazione a modo suo). Una cosa in cui la maggior parte delle persone, professionisti e dilettanti del caffè, crede da decenni, tuttavia, è che l’uso di molti chicchi finemente macinati si tradurrà in una tazza di caffè bella e forte.

Beh, cosa ne sai, sembra che la scienza ci abbia dimostrato che ci sbagliavamo ancora una volta. Secondo le ultime ricerche, la strada per una tazza perfetta sta nell’usare meno chicchi e macinarli più grossolanamente. cosa cosa?? Come può essere? Lasceremo che sia la scienza a spiegare.

La scienza ci dice come preparare la migliore tazza di caffè

Chicchi di caffè e macinacaffèShutterstock

Una rivista accademica chiamata Questione ha appena pubblicato un nuovo articolo per voltare pagina intitolato “Migliorare sistematicamente l’espresso: approfondimenti da modelli matematici ed esperimenti”. Se non hai tempo di leggere tutte e 27 le pagine, il sommario esecutivo è il seguente: Scienziati di Stati Uniti, Regno Unito, Australia e Svizzera hanno fatto molti esperimenti per trovare un modo per preparare un gustoso, ma consistente, colpo di espresso . Le loro scoperte? Come ha detto il coautore dello studio Christopher Hendon, un chimico computazionale dell’Università dell’Oregon Oggi,“[E]Gli esperimenti e la modellazione suggeriscono che è possibile accedere a scatti efficienti e riproducibili semplicemente utilizzando meno caffè e macinandolo in modo più grossolano.”

Per quanto riguarda il motivo per cui funziona, risulta che i chicchi di caffè macinati finemente hanno maggiori probabilità di intasare il cestello della caffettiera e, di conseguenza, viene estratto meno caffè dai fondi rispetto a una macinatura più grossolana utilizzando meno chicchi. Hendon suggerisce di utilizzare solo un cucchiaio di fagioli macinati grossolanamente per preparare un singolo caffè espresso, che è la metà della quantità utilizzata da Starbucks. Dice che questa proporzione si tradurrà in “uno scatto che funziona molto velocemente ma ha un ottimo sapore”.

In che modo questo trucco per il caffè potrebbe essere un punto di svolta?

Preparazione dell'espressoShutterstock –>

Se tutti iniziassero a usare la metà del caffè, questo potrebbe ridurre significativamente i costi, non solo per i consumatori domestici di caffè, ma anche per le catene di caffè. I lavoratori del Wormhole Cafe di Chicago sono stati i primi ad adottare il nuovo metodo di produzione della birra, avendo appreso la tecnica da un ex manager che aveva sentito parlare Hendon molto prima che lo studio fosse pubblicato. Hanno fatto alcuni esperimenti e prove di gusto e sono rimasti così soddisfatti dei risultati che hanno adottato il metodo per tutte le bevande espresso preparate al bar.

Non tutti i baristi sono così contenti di qualsiasi cosa che pretenda di demistificare la loro sacra comunione con i chicchi di caffè. Adam Budnick, un barista del Kettner Coffee Supply di Nashville, ha usato un suo gergo scientifico per gettare ombra su qualsiasi tecnica destinata a garantire la tazza perfetta, spiegando: “Le migliori pratiche di estrazione dipendono estremamente dall’origine del chicco di caffè …include[ing] la presenza di acido lattico in base all’elevazione, alla fermentazione della buccia del chicco di caffè o della ciliegia e come il processo di lavaggio influenzi gli zuccheri disponibili.”

Bene, ok, questo ri-mistifica di nuovo le cose in misura significativa. Quindi forse, senza una laurea in chimica e un’altra in-uh, caffèologia?-non sarai mai in grado di ottenere quella sfuggente tazza perfetta da solo, ma se vuoi qualcosa di dannatamente buono e facilmente riproducibile, potresti anche prova l’hack di Hendon e vedi come ti piacciono i risultati.

Leave a Reply