Hassan Riggs ha un obiettivo in mente con la sua startup tecnologica: aiutare a fare più soldi agli agenti immobiliari.

John Robinson

Riggs è il fondatore di Smart Alto, una piattaforma di qualificazione e fissazione di appuntamenti progettata per aiutare gli agenti immobiliari a guadagnare denaro aggiuntivo ogni anno. La piattaforma dell’azienda si integra con le fonti di lead degli agenti, seleziona preventivamente i nuovi lead, filtra le false richieste, invia messaggi di testo mirati ai lead giusti al momento giusto e, in definitiva, consente agli agenti di pianificare cinque volte più appuntamenti di quanto farebbero da soli, ha detto Riggs Lifewire in un colloquio telefonico.

“Quando ero al college, ho lavorato nel settore immobiliare, quindi sapevo che gli agenti immobiliari spesso non avevano il tempo di seguire costantemente i lead online”, ha detto.

“Questa idea era sempre nella mia testa. Poi nel 2017, io e un amico abbiamo avviato Smart Alto perché sapevo che questo problema esisteva e volevamo aiutare gli agenti immobiliari che stavano già facendo bene a portare la loro attività al livello successivo. “

In media, secondo Riggs, gli agenti immobiliari guadagnano $ 40.000 in più all’anno quando utilizzano la piattaforma di Smart Alto. Negli ultimi quattro anni, Riggs è stato in grado di ampliare e far crescere la sua attività con l’aiuto di programmi di accelerazione.

I fatti in breve

Nome: Hassan Riggs

Età: 36

A partire dal: Birmingham, Alabama

Delizia casuale: È in un club del libro con un gruppo di ragazzi di Washington, DC. Questo mese stanno leggendo Interruttore di Chip Heath e Dan Heath.

Citazione chiave o motto di cui vive: “Ascolta quello che dicono tutti, ma non fare quello che dicono solo perché l’hanno detto”.

Ci vuole cambiamento per crescere

Hassan stava facendo consulenza di marketing digitale per Hilton nell’area di Washington, DC prima di unirsi a Y Combinator per lanciare Smart Alto. Ha fatto parte della coorte dell’inverno 2017 dell’acceleratore di startup e da allora ha ottenuto $ 820.000 di finanziamenti, portando il suo capitale di rischio totale a $ 1,1 milioni.

Mentre Smart Alto ha sede a Birmingham, in Alabama, Riggs si è personalmente trasferito a San Francisco e da lì guida un team distribuito di 10 dipendenti. Smart Alto comprende un team che include specialisti di vendita, ingegneria, prodotto, design e successo dei clienti.

Sebbene la società fosse pronta per la crescita verso il 2020, dopo un anno in cui ha raddoppiato le sue entrate, Riggs ha affermato che tutto è cambiato quando è arrivata la pandemia.

“Abbiamo fatto dei cambiamenti davvero difficili”, ha detto. “Per mantenere viva l’attività, ho implementato una strategia COVID-19 e una parte di ciò è stata la rinegoziazione di tutti i nostri contratti”.

Queste trattative includevano l’ottenimento di sconti dai partner commerciali e l’aiuto ai clienti per elaborare piani di pagamento, per evitare cancellazioni.

“Non disprezzare i piccoli inizi. Inizia in piccolo e fai progressi ogni singolo giorno.”

Mentre molte aziende tecnologiche hanno interrotto le assunzioni la scorsa primavera, Riggs ha affermato che l’aggiunta di alcuni membri del team nelle vendite, nel successo dei clienti e nell’ingegneria ha aiutato la sua azienda a prosperare durante la pandemia.

“La gente si stava ritirando da molte aree di crescita e abbiamo iniziato a raddoppiare la crescita”, ha detto. “Concentrandoci principalmente sulla crescita con le nostre assunzioni, siamo stati in grado di sostenere la crescita della nostra azienda. Abbiamo finito per far crescere il nostro team del 30% anno su anno”.

È necessario più accesso

Riggs ha affermato che la sua sfida numero 1 come fondatore di tecnologia nera è stata l’accesso sia agli investitori che al capitale di conoscenza.

“Sì, abbiamo raccolto fondi ma, amico, è stata una vera spinta”, ha detto. “Passare attraverso Y Combinator e AngelPad ci ha sicuramente dato credibilità, ma è stato difficile solo presentare le persone perché, la realtà è che la maggior parte delle persone che dicono di voler aiutare davvero non lo fanno.”

Riggs ha affermato che Smart Alto è stata in grado di costruire relazioni con investitori strategici a Birmingham, che è dove la società ha raccolto la maggior parte dei suoi finanziamenti e perché oggi ha ancora sede lì.

John Robinson

Queste relazioni con gli investitori di Birmingham sono ciò che ha aiutato Riggs a far crescere la sua rete di mentori e consulenti. Ha detto che mentre Y Combinator, con sede nella Silicon Valley, voleva che Smart Alto rimanesse con sede sulla costa occidentale, ciò non era fattibile per i suoi piani aziendali.

“La realtà è che quello non era il posto migliore per far crescere la nostra attività”, ha detto. “Abbiamo dovuto ruotare, spostare, modellare ed evolvere per trovare il posto migliore per noi, e quello è successo a Birmingham”.

Quest’anno, Riggs sta cercando di raddoppiare nuovamente gli affari, far crescere il team di vendita dell’azienda e stipulare contratti con alcuni grandi clienti. In questo momento, la maggior parte delle attività di Smart Alto proviene da singoli agenti immobiliari e piccoli team, quindi Riggs è desideroso di entrare nelle vendite aziendali.

Per gli aspiranti fondatori della tecnologia nera, Riggs ha affermato che è importante non perdere slancio in questo settore a volte scoraggiante. Ha anche sottolineato l’importanza di iniziare a costruire solide relazioni professionali il prima possibile.

“Amico, potrei scrivere un libro su questo”, ha detto. “Non disprezzare i piccoli inizi. Inizia in piccolo e fai progressi ogni singolo giorno.”

Leave a Reply