Due controller appaiono in una singola scatola speciale di Star Wars. Entrambi i controller per Xbox Principal Designer Elliott Hsu, i controller personalizzati “contengono schizzi dell’ormai iconico Bambino che brandisce la Forza e del profilo corazzato Beskar di Mandalorian”. Questi controller non saranno disponibili per la vendita al pubblico, o almeno non sembra che abbiano ancora intenzione di venderli singolarmente.

Il Bambino appare su un controller con il colore “Tatooine tangerine”, mentre il nostro eroe Mandalorian appare su un controller in “Tython turchese”. I due vivono in una scatola circondati da una protezione paraurti e una stampa nero su nero delle parole QUESTO È IL MODO. Sopra i controller c’è una cover trasparente con il logo STAR WARS e il logo di The Mandalorian inciso al laser.

Il caso è coronato da una fascia nera con scritta mandaloriana che dice, più e più volte: “QUESTA È LA VIA”. Dato il numero di caratteri in ciascuna delle quattro parole e l’abbinamento del testo “THIS IS THE WAY” nel caso, la traduzione è semplice.

Naturalmente, se sei un fan di Star Wars al punto da riconoscere lingue e caratteri di testo da alfabeti alieni, saprai che si tratta di lettere di un alfabeto mandaloriano, come (originariamente) creato da Philip Metschan, effetti visivi concettuali artista per ILM durante Star Wars Episodio II: The Clone Wars. Metschan ha creato l’aspetto della lingua scritta di Mandalorian, l’alfabeto geonosiano, e ha lavorato sul font originale “Star Wars ’76” creato da Joe Johnston. Star Wars ’76 di Johnston è stato il primo utilizzo di quello che oggi chiamiamo alfabeto Aurebesh.

Ci sono differenze tra ciò che abbiamo visto nelle passate iterazioni di questo script e ciò che viene utilizzato qui nell’anno 2020 nel canone ufficiale di Star Wars: prendi ad esempio la lettera H.

La lettera H è diversa dalla tradizionale scrittura mandaloriana utilizzata in fonti come Star Wars: The Clone Wars. Prima di questa età moderna, la lettera h sembrava una “H” maiuscola con tre triangoli sopra di essa. Ora la lettera è più vicina a una “h” minuscola nel più moderno canone di Star Wars.

Di interesse per quelli di voi che hanno guardato The Mandalorian, questo testo verifica la traduzione del codice della catena di Boba Fett decifrata dopo l’episodio corrispondente dello spettacolo. Questo potrebbe essere il primo uso ufficialmente autorizzato del nuovo carattere per l’alfabeto mandaloriano da quando è stato rilasciato quell’episodio.

*AGGIORNAMENTO: Altri indizi puntano a un’origine leggermente precedente della più recente iterazione di Mandalorian, molto probabilmente rielaborata per The Mandalorian, ma che appare leggermente più di recente (da qualche parte nel 2020). Dai un’occhiata a Aurek Fonts su Github per vedere un intero BUNCH di font gratuiti sviluppati utilizzando tutte le diverse iterazioni della sceneggiatura di Star Wars utilizzata nell’universo di Star Wars: fantastico!

I controllori sono in corso postato su Twitter da Microsoft per promuovere il DLC Star Wars Minecraft proprio in questo momento. Sostengono che i controller saranno un affare in edizione limitata, mai realmente offerto in vendita al pubblico. Ma non si sa mai, forse cambieranno idea se gli verrà chiesto educatamente da centinaia di fan famelici.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *