La ricerca per trovare un nuovo tipo di batteria oltre agli ioni di litio va avanti da anni. Questo perché mentre le batterie agli ioni di litio sono comunemente utilizzate nella nostra elettronica, presentano una serie di problemi. Uno dei quali è che possono essere volatili e possono esplodere se danneggiati. Perdono anche la loro carica nel tempo.

Poi c’è anche un problema ambientale in cui usano metalli pesanti preziosi trovati nella nostra terra che sono finiti, il che significa che alla fine arriverà un momento in cui non saranno più disponibili. Tuttavia, i ragazzi di IBM potrebbero aver escogitato una nuova alternativa, in cui hanno sviluppato una batteria che si basa su ingredienti estratti dall’acqua di mare.

Ciò significa che questa batteria, se mai prodotta in serie, sarà più rispettosa dell’ambiente da produrre. Sarà anche più sicuro da usare perché IBM Research sostituisce il cobalto e il nichel nel catodo della batteria con un nuovo elettrolita liquido. L’elettrolita liquido ha anche un punto di infiammabilità più alto, riducendo in ultima analisi il potenziale di cortocircuito della batteria, che potrebbe anche portarla a prendere fuoco o esplodere.

Tuttavia, la ricerca è ancora nelle fasi iniziali e IBM Research prevede di collaborare con Mercedes-Benz Research per proseguire il suo sviluppo. Ciò significa che probabilmente passerà un po’ di tempo prima di vederlo commercializzato, se non del tutto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *