Non capita spesso di trovare un’azienda con un CEO la cui principale modalità di comunicazione con il pubblico è Facebook. Inoltre, non capita spesso di vedere il fondatore di un’azienda ben nota come Razer assumersi la responsabilità delle carenze dell’azienda. Oggi, il fondatore e CEO di Razer, Min-Liang Tan, si è rivolto al social network per fare ammenda con il pubblico per “aver rovinato l’anticipazione della domanda” per i loro prodotti per “molto tempo”.

Abbiamo avuto la possibilità di parlare con Razer all’inizio di quest’anno al CES 2014, dando un’occhiata ad alcuni prodotti che sarebbero stati rilasciati quest’anno. Uno di questi prodotti era il Razer Junglecat, un prodotto che – come si può dire – ha avuto bisogno di un po’ di tempo nello sviluppo dell’hardware prima di poter essere svelato al pubblico. Un altro prodotto che avevano a disposizione all’epoca e che ha visto alcuni ritardi (nella spedizione) è il Razer Blade 2014.

La delusione non è nella qualità del prodotto, né nella soddisfazione di quei consumatori che ricevono il loro dispositivo, ma nel processo che intercorre tra il consumatore che ordina o preordina un prodotto e la loro esperienza finale in mano. Min-Liang Tan suggerisce che Razer ha provato “cose ​​diverse” tra cui “raddoppiare / triplicare / quadruplicare la capacità di produzione” e “rimandare le date di lancio”. Alla fine, afferma MLT, “finiamo per deludere i nostri clienti”.

Schermata 06-06-2014 alle 14.05.13

Schermata 06-06-2014 alle 14.05.13

MLT ha chiarito le sue scuse: “Questa non è la prima volta che mi scuso per questo, temo, ma ho intenzione di cambiare il sistema in modo da poter lanciare prodotti migliori qui a Razer e avere clienti più soddisfatti che possono ottenere il loro mani sui nostri prodotti.” Ha concluso dicendo che Razer avrebbe avuto “ulteriori notizie su questo a breve” e che la società avrebbe “spedito qualcosa di nuovo molto presto”.

VIA: Facebook

Cronologia della storia

Leave a Reply