GoPro ha rilasciato un nuovo aggiornamento del firmware beta pubblico per la sua fotocamera Fusion, che consente una risoluzione di acquisizione di 5,8 K con riprese sferiche di 5,6 K. Secondo GoPro, il nuovo supporto si traduce nella più “qualità cinematografica” prodotta dalla fotocamera Fusion fino ad oggi, qualcosa reso ancora migliore dal supporto per la registrazione a 24 fps.

Il supporto per 5.6K/24fps apre le porte all’utilizzo di filmati Fusion in progetti cinematografici e televisivi, un notevole miglioramento della fotocamera sferica di GoPro. Questa è solo una parte dell’aggiornamento, che aggiunge anche il supporto per i video time-lapse a 5,6 K/24 fps e gli intervalli di foto raw di 5 secondi o più.

Queste nuove funzionalità sono arrivate nella versione firmware 2.0, attualmente in versione beta. L’aggiornamento del firmware è affiancato dalla nuova versione beta di Fusion Studio 1.4, che aggiunge il supporto per l’esportazione per la nuova risoluzione, oltre all’importazione di foto time-lapse dalle cartelle delle sottocartelle, supponendo che l’utente stia utilizzando il tempo RAW GPR renderizzato da Lightroom o il lasso notturno sequenze.

Inoltre, il nuovo aggiornamento Fusion Studio consente agli utenti di importare video più lunghi in capitoli separati e importare clip Fusion senza i file LRV corrispondenti. Il software offre una migliore qualità di stabilizzazione in tutte le modalità, inclusa la nuovissima opzione a 24 fps, oltre a una migliore qualità del punto nei video che presentano grandi differenze di esposizione tra i due obiettivi. L’elaborazione complessiva delle immagini è stata migliorata.

Infine, GoPro ha anche nuovi plugin per Adobe Premiere CC 2019 e After Effects CC 2019. Il software beta può essere scaricato qui.

Cronologia della storia

Leave a Reply