Minecraft è cresciuto notevolmente dai suoi umili inizi voxel e si è ramificato in diverse piattaforme e persino generi. Alcuni, come il gioco AR di Minecraft Earth, non sono decollati davvero, ma altri come i Minecraft Dungeons hack-and-slash sono rimasti finora. Mojang, sotto l’egida di Microsoft, ha cercato di consolidare tutti questi elementi sotto un unico tetto e uno dei suoi ultimi è spostare i giocatori di Dungeons su un nuovo launcher unificato di Minecraft.

Minecraft Dungeons è stato lanciato naturalmente l’anno scorso come entità in qualche modo separata da Minecraft. Dopotutto, i due condividevano solo un tema simile ma potrebbero non condividere nemmeno gli stessi account utente. Poiché Mojang inizia a spostare Minecraft su un singolo account Microsoft, avrebbe avuto senso spostare anche Minecraft Dungeons su un singolo launcher.

Il nuovo Unified Launcher sarà ora l’unico modo in cui i giocatori di Dungeons possono eseguire il gioco e possono anche usare quel launcher per giocare a Minecraft: Java Edition se lo hanno. Oltre a dover accedere nuovamente al gioco sul nuovo launcher, nient’altro dovrebbe cambiare per i giocatori poiché il nuovo launcher utilizza gli stessi file e salva i giochi di quello vecchio.

Ci sono, tuttavia, alcuni avvertimenti, in particolare con la giocoleria degli account. Quelli con Minecraft: Java Editions che utilizzano ancora account Mojang dovranno accedere e uscire da esso se vogliono passare da quello a Minecraft Dungeons, che utilizza invece un account Microsoft. Detto questo, potrebbe presto essere discutibile perché Mojang sta spingendo anche i giocatori di Java Edition sugli account Microsoft quest’anno.

Nonostante il nome, Unified Launcher non ha ancora un’esperienza unificata in tutte le edizioni di Minecraft. Mojang osserva che poiché Microsoft Store per Windows e Xbox gestisce comunque il download e l’aggiornamento del gioco, coloro che hanno acquistato Minecraft o Minecraft Dungeons non devono utilizzare l’Unified Launcher.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *