Mercato centrale non più: la nuova insegna al negozio di Mill Creek.

Immagine: Courtesy Town and Country Markets

Il segno è alto, i siti web sono cambiati: il mercato centrale di Mill Creek ora passa da Town and Country Market. È il primo passo per portare coesione a un gruppo di amati negozi di alimentari regionali che operano sotto vari nomi in tutto il Puget Sound.

Nei prossimi 15 mesi, tre supermercati fratelli – Ballard Market, più le sedi del mercato centrale a Shoreline e Poulsbo – diventeranno Town and Country Markets, condividendo un nome con la loro società madre, iniziata nel 1957 con un unico negozio sull’isola di Bainbridge.

In qualità di droghieri indipendenti, “abbiamo aumentato le nostre sedi in modo alquanto indipendente”, afferma Bill Weymer, il CEO dell’azienda. Era con Town and Country nel 1985, quando convertirono un ex negozio Lucky in Ballard Market. Nel trovare un nome, ricorda, “volevamo essere molto locali e concentrarci sulla comunità”. Nel frattempo, l’azienda ha adottato il nome del mercato centrale per i negozi di destinazione più grandi, a partire dalla posizione di Poulsbo.

Ora la catena conta sei sedi, con una settima in arrivo a Gig Harbor. Ognuno occupa quella perfetta via di mezzo della drogheria, un luogo dove puoi acquistare prodotti locali e superbi prodotti, ma anche scatole di Triscuits e casse di Sprite. Individualmente, i clienti li adorano; collettivamente non sono apparsi così grandi nella coscienza dei consumatori come altre catene regionali in cui tutte le località condividono un nome uniforme.

“Passiamo molto tempo a cercare di collegare i punti”, afferma Susan Allen, direttore senior dello sviluppo del marchio dell’azienda. Suo nonno, John Nakata, ha fondato il negozio di Bainbridge Island con suo fratello Mo e il loro amico Ed Loverich. Il padre di Allen, Don Nakata, ha guidato l’azienda per più di tre decenni; le famiglie sono ancora proprietarie dell’attività.

L’arrivo di Internet ha reso la faccenda dei nomi multipli ancora più complicata. I negozi avevano bisogno di siti web separati; il marketing digitale si è complicato. Il piano per allineare tutti i nomi dei negozi è percolato per anni, dice Weymer, ma è stato accantonato per un po’ mentre l’azienda era alle prese con l’arrivo della pandemia.

Il cambio di nome a Mill Creek coincide con una significativa ristrutturazione del negozio. Weymer e Allen affermano che il passaggio di Ballard Market avverrà dopo, seguito dalla sede di Poulsbo a metà del 2022 e da Shoreline entro la fine del prossimo anno. Oltre un milione di piccoli cambiamenti evidenti (il nome del negozio sugli scontrini, sui cartelli, sui materiali promozionali), i clienti non vedranno una differenza significativa. Come dice Weymer, “sappiamo solo che dobbiamo parlare con una voce più unificata”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *