Shutterstock

Potremmo pensare diversamente, ma i nostri cracker Goldfish preferiti non sono unici negli Stati Uniti, in effetti, non sono nemmeno nati qui. Il nostro snack al formaggio preferito è nato in Svizzera nel 1958 ed erano conosciuti come Goldfischli, un regalo di compleanno del produttore di snack Oscar Kambly a sua moglie, nata come Pesci (via Kambly).

Goldfish non sarebbe emigrato in America senza l’aiuto della fondatrice della Pepperidge Farm Margaret Rudkin, che si era fatta un nome negli anni ’30 e ’40 producendo pane integrale naturale, macinato a pietra e ricco di sostanze nutritive. Era nota per aver viaggiato in Europa e aver riportato i diritti per fare prelibatezze regionali negli Stati Uniti, incluso l’iconico biscotto di Milano.

Questo spiega in parte come, nel 1961, avesse 58 prodotti e volumi di vendita di 32 milioni di dollari. Fu allora che Rudkin decise di vendere la sua azienda a Campbell Soup e divenne la prima donna nel suo consiglio di amministrazione. Ma non smise di viaggiare e nel 1962 Rudkin scoprì Goldfischli, che decise di riportare negli Stati Uniti prima di ritirarsi nel 1966 (via Azienda veloce).

I primi cracker Goldfish sono stati venduti in quattro gusti: formaggio, affumicato BBQ, pizza e leggermente salato (tramite Cosa c’è nel mio cibo?).

I pesci rossi sono amati sia dai bambini che dagli adulti

Pesce rosso colorato Shutterstock

Goldfish aveva fan nelle alte sfere. Si dice che la famosa chef televisiva Julia Child fosse solita mettere i cracker di pesce rosso come antipasto a coloro che erano invitati a casa sua. Nel 1988, l’iconico snack per il doposcuola dei ragazzi divenne noto anche come lo spuntino spaziale quando l’equipaggio decise di portare Goldfish in un viaggio di 1,7 milioni di miglia sullo Space Shuttle Discovery. E nel 1997, ai cracker Goldfish è stato permesso di strappare i loro primi sorrisi quando hanno ricevuto facce (tramite MeTV).

L’iconico cracker di oggi non è realizzato con aromi e conservanti artificiali; anche i cracker tinti sono colorati dal succo di verdura. “Adoro l’idea degli snack dal punto di vista nutrizionale, poiché aiutano a frenare le voglie e mantengono i bambini pieni e soddisfatti con energia costante per tutto il giorno”, afferma la nutrizionista Beth Warren. uno spuntino al giorno, così i bambini possono sentirsi parte del gruppo a scuola, il che è importante per il loro benessere emotivo”.

I pesci rossi sono noti per essere fatti con vero formaggio, ingredienti naturali, senza conservanti artificiali e 0 grammi di grassi trans, con l’aggiunta di nutrienti, tra cui vitamine B1, B2, acido folico, calcio e ferro. Ma il primo ingrediente elencato di tutti i sacchetti di Goldfish è “Smiles” – perché il 40 percento del pesce trovato in ogni sacchetto di Goldfish ha un sorriso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *