Ai tempi in cui i giganti Samsung e Huawei erano in competizione per i telefoni pieghevoli, c’erano due scuole di design che sono diventate prevalenti lo scorso anno. Era l'”innie” del Galaxy Fold contro l'”outie” del Mate X. Nessuno dei due è stato completamente impermeabile agli incidenti, ma Huawei Mate X potrebbe aver corso troppi rischi. Questo potrebbe essere solo uno dei due motivi per cui il prossimo telefono pieghevole di Huawei potrebbe essere un inno ma potrebbe anche avere qualcosa a che fare con le sue fotocamere.

Huawei potrebbe avere troppe cose di cui preoccuparsi oltre a realizzare un altro costoso telefono pieghevole che ha ammesso di vendere in perdita. Tuttavia, la società deve mostrare un volto coraggioso nel mezzo delle avversità. E quale modo migliore per farlo se non lanciare ancora più prodotti, incluso un ambizioso telefono pieghevole.

Allo stesso tempo, un brevetto riportato da LetsGoDigital rivela un design che potrebbe in parte essere un’ammissione di sconfitta. Invece del suo design esterno esistente, il brevetto rivela invece uno schermo pieghevole all’interno. Inoltre, questo telefono Huawei pieghevole ha anche un secondo schermo all’esterno, proprio come il Galaxy Fold.

Ci sono, tuttavia, alcune differenze chiave, la principale è la posizione di ciò che è indicato come un sistema a quadrupla fotocamera, uno che include il segno rivelatore di una fotocamera con zoom in stile periscopio. Invece che sul “retro” del dispositivo, la colonna dei sensori della fotocamera è a lato dello schermo esterno secondario. Questo design consente di utilizzare lo stesso array di fotocamere per i selfie ma non di scattare foto normali quando il telefono è chiuso.

Naturalmente, un brevetto non è un indicatore di un prodotto futuro, nemmeno di intenti. Huawei è diventata particolarmente ottimista riguardo alle sue decisioni poiché continua a essere messa all’angolo. Se ha anche le risorse per realizzare un telefono pieghevole, tanto meno uno come questo, è la domanda più grande in questo momento.

Cronologia della storia

Leave a Reply