Lo smartphone pieghevole di Samsung, il flessibile telefono Android OLED generalmente noto come Galaxy X, utilizzerà un insolito design asimmetrico, affermano gli addetti ai lavori. Il dispositivo, che utilizzerà un pannello OLED pieghevole all’avanguardia costruito da Samsung Display, cercherà di soddisfare le richieste sia di schermi più grandi che di telefoni più tascabili. Tuttavia, nel processo affronterà anche un grosso problema con cui i dispositivi pieghevoli possono lottare.

È la necessità di ottenere almeno un po’ di informazioni da un dispositivo, anche quando è chiuso. Abbiamo visto diversi prodotti affrontarlo in modi diversi: i telefoni a conchiglia, ad esempio, hanno fatto spuntare schermi secondari più piccoli all’esterno, che potevano visualizzare in anteprima le informazioni quando il telefono era chiuso. Gemini di Planet Computers, nel frattempo, ha evitato un secondo schermo ma utilizza LED programmabili che possono indicare cose diverse con combinazioni di colori lampeggianti.

Mentre la maggior parte dei concetti non ufficiali del prossimo dispositivo Samsung hanno mostrato uno smartphone che si piega in modo pulito a metà, i rapporti dalla Corea suggeriscono che potrebbe non essere l’obiettivo di Samsung. Invece, sembra che alcune delle lezioni apprese per la prima volta da telefoni come il Galaxy Note Edge, lo smartphone dal bordo curvo rilasciato alla fine del 2014 che ha continuato a influenzare la maggior parte dei telefoni Galaxy Note e Galaxy serie S, siano state portate avanti in questo nuovo design. .

Il Note Edge è stato il primo smartphone Samsung a mettere una striscia di notifica sul lato del dispositivo. In pratica potrebbe funzionare come un ticker di notifica, sfruttando il fatto che i pannelli OLED possono essere accesi selettivamente. Quel concetto di una piccola porzione del display ancora visibile, anche quando il telefono è in una custodia – o, con un dispositivo pieghevole, quando la maggior parte dello schermo è chiuso – ha apparentemente portato Samsung a considerare una cerniera sfalsata.

Aperto, suggerisce ETNews, il telefono avrà un display da 7 pollici. Tuttavia può essere chiuso in un rettangolo, con un’area di offset che lascia ancora visibili alcuni degli OLED. Può essere utilizzato per mostrare l’ID chiamante delle chiamate in arrivo, le anteprime dei messaggi e altri avvisi.

I display pieghevoli, ovviamente, richiedono una produzione speciale, ed è qualcosa su cui sta lavorando anche Samsung. Secondo quanto riferito, Samsung Display sta pianificando di iniziare la produzione di prova di pannelli OLED flessibili in una struttura in Corea del Sud quest’estate, concentrandosi sulla messa in funzione delle cose prima di tornare indietro per esaminare cose come i rendimenti e l’efficienza dei costi. Se tutto va secondo i piani, l’ambizioso progetto potrebbe vedere la produzione di massa entro la fine dell’anno.

Ciò vedrebbe una capacità di circa 100.000 unità all’anno, anche se Samsung Display ha intenzioni ancora più grandi per il 2019. In effetti, si dice, l’obiettivo è un milione di pannelli l’anno prossimo, si dice.

Samsung aveva precedentemente annunciato l’intenzione di avviare la sua produzione OLED arrotolabile e pieghevole nel 2018, ma era stata prudente riguardo alle specifiche. A gennaio, ha confermato che la tecnologia dello schermo era effettivamente sulla tabella di marcia. In quali prodotti sarebbe finito e in che tipo di volumi sarebbero stati prodotti, non era stato deciso, hanno detto i dirigenti Samsung all’epoca.

Secondo le ultime chiacchiere dalla Corea del Sud, l’obiettivo è ancora quello di avere un telefono pieghevole – il dispositivo che abbiamo conosciuto come Samsung Galaxy X, anche se il cui nome di lancio effettivo è ancora incerto – sul mercato al all’inizio del 2019. Le specifiche, oltre allo schermo pieghevole da 7 pollici, non sono state confermate. Tuttavia, ci aspetteremmo qualcosa in linea con gli attuali Galaxy S9 e Galaxy S9+ poiché oggi è praticamente l’avanguardia.

Quello che non sarà è economico. Le perdite precedenti hanno indicato che Samsung abbinerà i numeri di produzione abbastanza esclusivi del Galaxy X con un prezzo altrettanto alto. In effetti, i rapporti dal paese di origine della società hanno suggerito che da qualche parte a nord dell’equivalente di $ 1.800 potrebbero essere sulle carte.

Cronologia della storia

Leave a Reply