Apple ha parlato con la startup Foxconn Sonder, un’azienda che crea alcune delle tastiere più strane al mondo. Le tastiere realizzate da Sonder non hanno un aspetto significativamente diverso dalle attuali offerte di MacBook Pro e iMac di Apple, purché i loro tasti mantengano i loro caratteri standard. Il grande elemento di differenziazione di Sonder nelle tastiere è la loro capacità di cambiare i tasti in un attimo utilizzando la tecnologia E-Ink.

Nel 2008 è stata presentata al mondo una tastiera come Optimus Maximus (come mostrato di seguito), la prima del suo genere. Questa tastiera è stata progettata da Art.Lebedev e presentava tasti con i propri piccoli display e azioni programmate individualmente. Il designer industriale Timur Burbaev e gli ingegneri Maksim Pavlukhin e Grigory Annenkov hanno realizzato una tastiera che potrebbe essere stata 8 anni prima del suo tempo, o almeno prima della sua preparazione per l’adozione di massa. artlebartleb

Sonder produce un paio di prodotti in questo momento, uno dei quali è una tastiera autonoma. Questa tastiera Sonder costa $ 199 e utilizza E Ink per alterare il contenuto visivo dietro ciascuno dei suoi tasti. C’è anche un’implementazione per notebook di questa tecnologia di Sonder in preparazione per il rilascio in questo momento.

“Abbiamo progettato e ingegnerizzato meticolosamente la tastiera Sonder, dall’interno verso l’esterno”, ha affermato Sonder. “Il prodotto finale è una tastiera avanzata ed elegante con tasti trasparenti e un display su misura che è tanto un’opera d’arte quanto lo stato dell’arte.” Sonder ha anche suggerito che la loro è la prima tastiera E Ink al mondo. chiavichiavi

La pagina web del laptop di Sonder dice che offrirà il “futuro a portata di mano”. Chiaramente significano che sono il futuro delle tastiere, ma anche della tua interazione tattile. Suggeriscono inoltre che “Collaborando con produttori esperti, Sonder ridefinirà il design della tastiera del laptop e l’esperienza utente”.

AGGIORNAMENTO: A partire dalle 12:00 Central Time (forse prima), il sito Web di Sonder è stato disattivato. È possibile che questo tempo di inattività si verifichi a causa dell’aumento del traffico. D’altra parte, potrebbe anche essere dovuto al fatto che Apple ha chiesto a Sonder di rimuovere temporaneamente la loro pagina Web: non abbiamo ancora alcuna conferma in entrambi i casi.

Sopra e sotto sono i video pubblicati da Sonder sul loro canale YouTube. Il video sopra è stato pubblicato un anno fa, mentre il video qui sotto è stato pubblicato ieri. Questi sono stati pubblicati sul canale YouTube ufficiale di Sonder, collegato tramite il loro sito Web ufficiale.

Se Apple sta davvero creando un MacBook o MacBook Pro con una tastiera come quella che Sonder ha simulato per il pubblico (almeno fino a questo pomeriggio), possiamo capire perché. Sopra e sotto ci sono alcune immagini rese da Sonder di un notebook senza nome con la tastiera di Sonder ma senza marchio. Possiamo tranquillamente presumere che questi fossero pensati per assomigliare a un MacBook Pro.

Apple potrebbe finalmente puntare alcune delle sue risorse per notebook verso applicazioni di gioco versatili. Sebbene sia ormai una pratica abbastanza standard da alcuni anni che vengano sviluppati giochi più casuali sia per i dispositivi Windows che per i desktop Apple, Apple potrebbe espandersi. Il gioco è il settore in cui le vendite di PC stanno crescendo più rapidamente: Apple potrebbe volere una fetta di quella torta.

Le tastiere realizzate da Razer hanno una retroilluminazione in grado di cambiare colore in base a vari stimoli. Le tastiere SteelSeries hanno tasti riprogrammabili e hanno la propria retroilluminazione color arcobaleno. Più tastiere hanno tasti strani, luci e funzionalità aggiuntive che mai. laptopisonight-small2323laptopisonight-small2323

Se Apple implementerà la tecnologia Sonder nel MacBook del futuro, gli utenti dovranno adeguarsi. Innanzitutto, è possibile che Apple consenta a un utente MacBook esperto di lavorare con questo nuovo MacBook senza dover imparare a utilizzare la nuova tecnologia di visualizzazione della tastiera. E Ink consente questo senza la necessità che i tasti si accendano con un significativo consumo della batteria di conseguenza.

Se Apple utilizza E Ink, come fa Sonder, gli utenti non avranno effettivamente bisogno di VEDERE fisicamente la tastiera per utilizzarla. Non avrebbero bisogno di vedere la tastiera di questo ipotetico MacBook per utilizzare le sue funzionalità di base, vale a dire. Ci saranno ancora indicatori hardware di dove sono i tasti: F e J, ti “vediamo”.

È anche possibile che Apple voglia che gli utenti utilizzino appieno questa tecnologia quando arriverà il nuovo MacBook. Potrebbero spingere la tecnologia nello stesso modo in cui hanno lavorato con gli sviluppatori di app per utilizzare 3D Touch su iPhone. Gli sviluppatori potrebbero sfruttare questo nuovo hardware per un’ampia varietà di app, dalla musica ai giochi alla programmazione.27496375661_9907058f5c_b27496375661_9907058f5c_b

Se Apple utilizza la tecnologia Sonder per migliorare la propria esperienza MacBook, potrebbe finire per essere la seconda modifica in due fasi alla linea MacBook. Il primo è stato pensato per essere un touchscreen a LED nella parte superiore della tastiera, che all’inizio rimarrebbe relativamente standard. Questo touchscreen sarebbe in grado di cambiare a seconda dell’applicazione che carica, controllando la funzionalità del notebook al suo interno.

Se Apple implementa un touchscreen sopra la tastiera o una tastiera completamente nuova con tasti e funzionalità iper-interattivi, siamo pronti per un cambiamento. Un cambiamento di proporzioni epiche, sulla falsariga del cambiamento che Steve Jobs ha affrontato nel video qui sopra mentre spiegava la prima interfaccia touchscreen dell’azienda. Stiamo per cambiare non solo per il MacBook, ma per le nostre aspettative su ciò che può fare una tastiera su un computer portatile.

Le voci suggeriscono che 27 ottobre potrebbe essere la data dell’evento Apple in cui verrà rivelato un nuovo MacBook Pro (o semplicemente MacBook). Come suggerisce 9to5Mac, sono passati solo due giorni da quella che potrebbe essere una chiamata sugli utili trimestrali delle vendite di iPhone leggermente “deludente”. Restare in zona Portale Twitter di Apple di SlashGear per saperne di più mentre continuiamo a indagare.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *