La pasticcera di Aragona Clare Gordon, mentre fa un piccolo lavoro di preparazione all’Artusi.

Non ho basi concrete per questa affermazione, ma presumo che il processo di Jason Stratton e Carrie Mashaney per assemblare il super impressionanteAragona il personale assomigliava molto al processo di reclutamento in Ocean’s Eleven (con Stratton che sfoggia varie combinazioni di camicia e giacca su misura in tutto).

Finora hanno installato Chris Tanghe come direttore del vino. E David Nelson che gestisce il bar. Ora ecco Clare Gordon, che ho incontrato casualmente in un ascensore a Portland il mese scorso, solo per sapere che si sarebbe trasferita a Seattle per diventare la pasticcera di Aragona. Gordon è stato precedentemente pasticciere da Ava Gene’s (forse hai sentito il brusio nazionale?) E ha anche aiutato ad aprire il suo vicino di casa Roman Candle Baking.

Sono sempre sorpreso di quanta poca osmosi avvenga tra le comunità di ristoranti di Portland e Seattle. Ma nel mondo della pasticceria, dice Gordon, la città delle rose offre opportunità limitate. “A Portland, le persone non ordinano molto il dessert”, dice. “Seattle ha sicuramente più di una scena culinaria raffinata, entrambe le città hanno ingredienti e talento incredibili, ma è incanalato in direzioni molto diverse”.

Purtroppo il reclutamento di Gordon non è avvenuto in un vagone in movimento, in una pista per cani o in un altro locale appropriato a Hollywood. Si è messa in contatto con Stratton tramite un amico ed è venuta a fare una degustazione. Come Stratton e Mashaney, ha un’esperienza significativa con i sapori italiani e le è piaciuta la sfida di tradurre le sfumature mediterranee nel territorio dei sapori catalani: è particolarmente affezionata alla famiglia di sapori della liquirizia, quindi cerca dei fiori di finocchio e anice.

Gordon dice che il suo menu includerà alcuni dessert molto tradizionali (ad esempio un budino di pane all’anice fritto in olio d’oliva) ma anche un piatto simile ai toast francesi, servito con condimenti come miele, polline d’api e caramello allo sherry. Inoltre gli xuxos, che ho provato al Pop-Up Picnic quest’estate. Dannazione.

Il nuovo pasticciere è anche piuttosto stordito riguardo ai piani per pane e cracker fatti in casa e promette che i commensali trarranno beneficio dal suo know-how sul gelato dai tempi di Ava Gene. Riferisce anche che provare le ricette con Mashaney è particolarmente divertente, dato che il suo capo ha un background di pasticceria (e lo sa come MacGyver tira fuori un mattarello da una bottiglia di vino ghiacciato).

Aragona dovrebbe aprire, uh,terribilmente prestoin Primo e Unione. Resta sintonizzato per gli aggiornamenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *