Sebbene Apple abbia adottato USB-C in Mac e iPad, si aggrappa ancora alla sua tecnologia proprietaria Lightning su iPhone. Se le voci senza fine si avvereranno, lo smartphone di Apple potrebbe saltare del tutto l’USB-C. Anno dopo anno si è visto parlare di un iPhone senza alcuna porta ma, secondo un sito di notizie Apple, Apple sta gettando le basi per affrontare il problema più critico che avrebbe un design senza porta.

Apple ha lentamente eliminato la necessità di porte e cavi sui suoi iPhone, adottando invece le tecnologie wireless ove possibile. Lo ha fatto per l’audio e ha abbracciato la ricarica wireless con la nuova tecnologia MagSafe. Il trasferimento dei dati è più o meno coperto anche dal suo AirPlay e dalle relative funzionalità.

L’ultima cosa che Apple deve ancora affrontare è come il ripristino di un iPhone richieda ancora il collegamento di un Mac o PC con un cavo. Secondo Appleosophy, questo è il puzzle che l’azienda ha dato da risolvere sia agli ingegneri software che hardware. Gli sviluppatori di software stanno esaminando diversi metodi possibili per questo “Ripristino Internet”, che può eseguire il processo in modalità wireless, con o senza un computer nelle vicinanze.

La sfida più interessante, tuttavia, è come ciò potrebbe essere eseguito senza almeno un porting Lightning. Un’opzione presentata era quella di utilizzare i pogo pad nascosti all’interno dello slot della scheda SIM, quasi rispecchiando l’Apple Watch e l’Apple TV. Il requisito di Apple, tuttavia, esclude qualsiasi possibilità di nascondere tale porta dietro ante e sportelli.

Il sito avverte che queste soluzioni sono ancora nelle prime fasi e non sono ancora all’altezza degli standard meticolosi di Apple. Anche se saranno finiti in tempo per il lancio dell’iPhone 13, tuttavia, è ancora incerto, presumendo che Apple stia puntando quest’anno a queste funzionalità in primo luogo.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *