Proprio come predicevano le voci, uno degli iPhone 2018 di Apple si chiamerà iPhone Xs Max. Annunciato insieme all’iPhone Xs standard, l’Xs Max è il più grande dei due telefoni e infatti presenta il display più grande che abbiamo mai visto su un iPhone. Il display Super Retina dell’iPhone Xs Max arriva a 6,5 ​​pollici, ma si adatta a un corpo che ha all’incirca le stesse dimensioni di un iPhone 8 Plus grazie al suo design senza bordi.

Come ci si aspetterebbe da un telefono con il nome di iPhone X, quel display è OLED e viene visualizzato con una risoluzione di 2688 x 1242. È sufficiente per una densità di pixel di 458 ppi, che in realtà è esattamente la stessa del densità di pixel sull’iPhone Xs standard.

A parte il display, iPhone Xs e Xs Max sembrano avere molto in comune. Entrambi verranno forniti con un display HDR che supporta Dolby Vision e HDR10. Entrambi utilizzeranno anche il nuovo chip A12 Bionic di Apple, che Apple rivendica come il primo SoC a 7 nm del settore. Se sei il tipo di persona che ha bisogno di essere all’avanguardia nella tecnologia dei processori mobili, potrebbe valere la pena considerare l’iPhone Xs Max come il tuo prossimo dispositivo.

Apple ha fatto alcune grandi promesse sulle capacità dell’A12 Bionic, dicendo che utilizza una CPU a 6 core, una GPU a 4 core e un motore neurale dedicato. Apple ha detto che le app si caricheranno più velocemente e Face ID sbloccherà il tuo dispositivo più velocemente, ma fino a quando non avremo modo di passare un po’ di tempo pratico con il telefono, è difficile dire quanto più l’A12 porta in tavola.

Quindi, sembra certamente che l’A12 Bionic sia la star dello spettacolo qui, e non vediamo l’ora di saperne di più. Le informazioni sui prezzi e sul rilascio non sono ancora state rivelate, ma possiamo quasi certamente aspettarci che l’iPhone Xs Max sia il telefono più costoso che Apple rivela oggi. Resta sintonizzato per ulteriori dettagli, perché abbiamo molto altro in arrivo dall’evento di rivelazione dell’iPhone di Apple!

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *