In diretta da radioland Ira Glass conduce una registrazione di Questa vita americana.

È S ANDANDO SU due settimane e mezzo di dolori, brividi, gola irritata. Sfortunatamente, quella famosa voce da “conduttore radiofonico”, quella che aiuta a rendere pubbliche le radio… Questa vita americana il podcast più popolare nel paese ora è sul riposo a letto. Silenzio. Nessuna intervista (ripresa). Difficile per un uomo che si guadagna da vivere raccontando storie, e non storie qualsiasi: storie drammatiche sulla quotidianità, campi estivi e balli per anziani, accuratamente riportate con musica, tensione e aneddoti folli che molti degli 1,7 milioni di ascoltatori dello show continuano a citare un decennio dopo aver sentito. (Due parole: “Sbirro scoiattolo.”)

Ma ultimamente, Ira Glass è stato più di un conduttore radiofonico e un po’ meno di un capo di stato. Nel solo mese di giugno, ha consegnato un premio al Webbys di New York (dove la sua voce stava già calando), è volato a Dallas per uno spettacolo dal vivo come quello che farà qui questo mese, è volato a Chicago per un incontro, poi di nuovo a New York per, sai, fare il suo lavoro quotidiano. Aggiungete a tutto ciò che sta facendo, incoraggiando le persone a donare Questa vita americana così possono pagare le bollette.

“Stiamo cercando di dimostrare che puoi fare storie costose e ambiziose, distribuirle gratuitamente e le persone si impegneranno a pagare per questo”, dice Glass in un appello registrato. “Se ci credi un po’, se ti piacciono questi spettacoli, abbiamo bisogno di soldi. Abbiamo bisogno di soldi per fare il nostro budget per quest’anno”.

Fa un po’ paura pensare che un programma radiofonico diffuso da podcast, app per iPhone, Facebook, Netflix, CD e un adattamento televisivo su Showtime abbia bisogno di aiuto. Non c’è da stupirsi che Glass sia malandato, ma non fuori. Ormai, la sua influenza dovrebbe essere sparita e i biglietti per la registrazione dal vivo di Questa vita americana a Benaroya Hall scarseggiano. Perché non importa il disturbo, finanziario o flemmatico, la radio pubblica ha ancora Ira Glass.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *