Brutte notizie per il leggendario bassista dei KISS Gene Simmons poiché ha dovuto ritardare la sua prima mostra d’arte mentre si occupava di COVID-19.

Secondo Rolling Stone, Simmons esporrà le sue opere d’arte presso la Venetian’s Animazing Gallery a partire dal 21 ottobre. Il piano originale era per lui di aprire la mostra il 14 ottobre. Ma i suoi problemi di salute legati al COVID-19 e ai KISS’ il nuovo programma del tour lo ha rimandato indietro di una settimana.

Ha lavorato sulla sua arte con schizzi, disegni e dipinti che coprono un arco di tempo di 50 anni.

“Mi sono trasferito negli Stati Uniti da Israele da ragazzo, non parlavo inglese”, ha detto Simmons in una dichiarazione. “Mi sono innamorato dei fumetti e della televisione americana, e non solo mi hanno aiutato a imparare la lingua, ma hanno ispirato la creatività e la passione per il disegno e la pittura.

“Ho iniziato a scarabocchiare e disegnare quando avevo otto anni”, ha detto. “E da adolescente avevo centinaia di illustrazioni [under the name Gene Klein] pubblicato in fanzine create da e per gli appassionati di fantascienza e fumetti.”

I KISS entrano in scena con Simmons, Stanley, Frehley, Criss nel 1973

Milioni di fan della musica rock in tutto il mondo hanno seguito la carriera di Simmons dal 1973. È stato allora che “The Demon”, o Simmons con trucco e costume glam-rock, è apparso per la prima volta sui palcoscenici di New York City.

Simmons, insieme a Paul Stanley, Ace Frehley e Peter Criss, ha iniziato a rendere le persone consapevoli della loro presenza. Non è stato difficile riconoscere i KISS grazie ai loro vestiti sul palco e all’uso di fuochi d’artificio. In questi giorni, solo Simmons e Stanley fanno ancora parte della band. Frehley e Criss se ne andarono nel 1982 ma tornarono anni dopo brevemente per un album di ritorno.

Come abbiamo detto, i KISS si sono presi una pausa dal loro “End of the Road Tour” proprio ora. Ma la band tiene aggiornati i suoi fan sul loro sito web.

Tornando all’artwork del bassista, Simmons ha detto che Jackson Pollock e Andy Warhol sono stati influenze chiave.

Una volta, Simmons ha avuto la possibilità di vedere Warhol dipingere di persona.

Il bassista della band ha usato la pausa pandemica in tour per tirare fuori la sua arte

“Non ho avuto una formazione professionale; mi piace solo disegnare e dipingere”, ha detto Simmons. “Non so sempre dove sto andando, e poi all’improvviso, sono sulla buona strada. Ho grandi rispetto e ammirazione per l’arte e gli artisti, e sono entusiasta che alla gente piaccia il lavoro che è risultato da quello che considero il mio hobby di una vita.”

Ha usato la pausa del tour causata dalla pandemia per tirare fuori la sua arte dal magazzino. Simmons ha detto: “Ha riacceso la mia passione per il disegno e la pittura”.

Nicholas Leone, amministratore delegato di Animazing Gallery, ha detto che sapeva che Simmons aveva molti talenti “ma non avevo idea che fosse un artista così incredibile”.

Leave a Reply