La Mazda3 2020 è una scommessa e, sebbene possa sembrare seducente con la sua più recente iterazione del linguaggio di design Kodo di Mazda, il grande rischio è sotto il cofano. Mazda si è concentrata sui suoi punti di forza – stile, impegno di guida ed essere semplicemente diversa da Ford, Kia, Hyundai e altri – ma è ciò che Mazda3 non lo è che può decidere il suo destino.

È sicuramente una bella macchina. Mazda insiste sul fatto che i suoi due stili di carrozzeria – hatchback e berlina – si rivolgono a tipi di clienti molto diversi, ma sono effettivamente gli stessi fino a quando non torni al montante C. Quindi puoi scegliere tra lo spazio di carico più flessibile – ma minuscolo lunotto posteriore che compromette la vista – del portello, o la forma più tradizionale della berlina.

Anche all’interno, Mazda si è impegnata. Come la rinnovata Mazda6, c’è un notevole aumento sia nel design che nella qualità dei materiali. Il cambio ha un aspetto e una sensazione migliori, mentre l’estetica generale è quella di un’auto di livello superiore. Uno schermo di infotainment da 8,8 pollici sarà di serie.

Ciò che è veramente interessante, tuttavia, è la decisione di Mazda quando si tratta di propulsori. Sebbene alla fine ci saranno cinque motori nella line-up, al momento del lancio gli Stati Uniti ne riceveranno solo uno. Anche la strategia di Mazda con l’elettrificazione sarà probabilmente controversa.

Quando arriverà nei piazzali delle concessionarie statunitensi all’inizio del 2019, la Mazda3 2020 avrà il motore Skyactiv-G da 2,5 litri. È un motore a benzina a quattro cilindri e sarà abbinato a un cambio manuale a sei marce o a un automatico a sei velocità. La potenza e le prestazioni dell’auto non sono ancora state confermate, anche se vale la pena notare che l’attuale motore Mazda da 2,5 litri ti darà 184 CV e 185 libbre-piedi di coppia.

Alla fine dell’anno, tuttavia, ci sarà una seconda opzione di motore molto più interessante. Questa è la Mazda Skyactiv-X con sistema M Hybrid, ed è qualcosa su cui la casa automobilistica ha lavorato per un po’. Dopotutto, non è quello che normalmente assumeresti da un ibrido.

Skyactiv-X utilizza un rapporto di compressione insolitamente alto e una miscela molto povera di benzina nell’aria nei cilindri del motore, basandosi su qualcosa chiamato accensione per compressione a carica omogenea (HCCI). Controllando in modo molto preciso l’iniezione diretta del carburante e l’attivazione delle candele, Mazda può controllare in modo più efficiente quando e come si accende il cilindro. Il risultato è più efficienza e più coppia.

Mazda afferma infatti che lo Skyactive-X non solo utilizzerà meno gas di un motore tradizionale, ma fornirà anche il tipo di coppia più comunemente associato alle auto diesel. I numeri esatti dell’economia non sono stati ancora condivisi, ma Mazda dice di aspettarsi un’efficienza fino al 30% migliore rispetto alle sue altre auto con motore a gas.

Poi c’è il sistema M Hybrid. Purtroppo questo non è un vero ibrido in termini di avere un motore elettrico che guida le ruote insieme al motore a gas. Invece, Mazda sta usando quello che chiama un generatore di motori elettrici per recuperare energia in frenata; che viene poi utilizzato per far funzionare il sistema stop-start in modo più fluido, oltre ad aiutare a far funzionare i vari sistemi elettrici di Mazda3.

Quanto successo avrà nello schema più ampio delle cose dipende da cosa ti aspetti da una trasmissione ibrida. La priorità di Mazda qui è chiaramente una guida economica con una sensazione ancora simile a un’auto a benzina tradizionale. Ciò probabilmente farà sembrare la Mazda3 Skyactiv-X 2020 una versione più efficace delle sue altre auto con motore a gas, ma non avrà quella sensazione di coppia elettrica istantanea a cui è più facile diventare dipendenti in altri ibridi.

Dato che le auto Mazda si sono differenziate negli ultimi anni in virtù del fatto che sono più coinvolgenti da guidare rispetto alla maggior parte dei rivali nei loro segmenti, questa potrebbe non essere una strategia del tutto negativa per l’azienda. Tuttavia, con gli ibridi plug-in e le auto completamente elettriche sempre più comuni nella categoria Mazda3, la continua assenza della casa automobilistica diventerà solo più evidente.

Cronologia della storia

[Updated to correct a typo in paragraph 8]

Galleria Mazda Mazda3 2019
Galleria Mazda Mazda3 2019

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *