Valutazione della redazione: 9/10 Pro

  • Splendido design sbalorditivo
  • Incredibile accelerazione
  • Colonna sonora in stile F1
  • Maneggevolezza superba
  • Estrema rarità

Contro

  • Le sospensioni mancano del talento ultraterreno della 650S
  • Il sistema di infotainment è lento

Solo un’auto che ho recensito nel 2016 ha portato i miei vicini a bussare alla porta: la McLaren 570S. La coupé britannica fatta a mano potrebbe aver avuto una vernice arancione brillante per attirare l’attenzione, ma anche in tonalità più sobrie è difficile mascherare un’auto che si trova da qualche parte tra la funzionalità affilata come un bisturi e l’arte automobilistica. Eppure è sulla strada che la 570S si guadagna il posto di auto preferita dell’anno.

Rarity lavora a favore della McLaren. Sì, ottieni gli sguardi più ambiziosi provocati dalla maggior parte degli esotici, ma di solito c’è anche confusione nell’espressione: la 570S semplicemente non è così facilmente identificabile come potrebbe essere una Porsche, una Ferrari o una Lamborghini. Coloro che riconoscono il badge hanno immediatamente domande sull’auto.

Rispetto al fratello 650S più costoso e tecnologicamente avanzato, il 570S sembra più snello e più aggressivo. Il 650S è uno strano veicolo spaziale britannico per la strada, dolcemente curvo e scassato; puoi quasi vedere il fumo dei test in galleria del vento scorrere sul suo corpo altamente raffinato. Al contrario, gli scoop e i tagli della 570S sembrano più viscerali, un effetto enfatizzato dalla combinazione di colori bicolore.

Francamente, è come dovrebbe apparire una supercar, anche se la McLaren insiste nel tracciare una linea artificiale e chiamarla invece “auto sportiva”. Quello che amo particolarmente sono i dettagli. Le porte con sollevamento a forbice – la 570S vorrebbe che tu le chiamassi “diedro” – sono un ovvio piacere per i parcheggi, ma sono rese speciali dal pulsante di rilascio nascosto sotto i davanzali laterali. I contrafforti posteriori del montante C sono un’altra gemma, così come i fanali posteriori al neon.

Richiede anche alcuni degli stessi compromessi di una supercar. I davanzali bassi e larghi e i sedili ancora più bassi richiedono attenzione se non vuoi far ridacchiare il pubblico che le porte si sono riunite mentre cadi dentro. L’abitacolo ha poco spazio di stivaggio – il vano portaoggetti è compatto e le tasche delle portiere hanno l’abitudine di svuotarsi da sole quando si aprono le portiere – mentre il “frunk” da 5,3 piedi cubici è adatto per una quantità molto piccola di bagagli.

Allo stesso tempo, il 570S è una bestia sorprendentemente pratica. Il V8 biturbo da 3,8 litri e il cambio Seamless Shift Gearbox (SSG) a doppia frizione a sette velocità possono essere progettati per prestazioni da urlo, ma sono inaspettatamente contenti anche a velocità di pendolarismo. I freni in carboceramica non soffrono il terribile stridio a bassa velocità che fa sembrare che molte supercar siano in realtà dei knock-off in fibra di vetro che stanno per cadere a metà quando rallenti per le luci.

Nonostante tutta l’usabilità di tutti i giorni, bada, ciò che piace davvero al 570S è andare a gonfie vele. 562 HP e 443 libbre-piedi. di coppia si sommano a una velocità massima di 204 mph; senza una pista (o una pista inutilizzata) che mi occupasse, non potevo testarlo. Tuttavia, il tempo di 3,1 secondi da 0 a 100 km/h è più che sufficiente per spingerti indietro nei sedili sportivi sinuosi e di supporto.

La velocità in linea retta è una cosa. Gli angoli, però, sono una delizia particolare. Sono abbastanza fortunato da vivere sulle colline dove non mancano strade tortuose e tortuose, e la 570S era desiderosa di affrontarle quanto me. Il sistema di frenata sterzante della McLaren potrebbe non essere il differenziale di torque vectoring dell’Acura NSX, ma sembra difficilmente importare in pratica. Parlando dei freni, preferiscono un piede pesante come il pedale dell’acceleratore, ma il peso di 3,186 libbre rende la McLaren una piuma tra le sue rivali come l’Audi R8 e la GT-R di Nissan.

Ciò si aggiunge a uno sterzo francamente sublime. La 570S è agile e bilanciata, danzando sulle sue punte metaforiche mentre il V8 aggiunge una colonna sonora che avrebbe potuto essere presa in prestito dalle scuderie di F1 della McLaren. È un urlo banshee, che si sviluppa rapidamente a spirale mentre l’angolo successivo si ingrandisce in vista. Gli ingegneri lo addomesticano un po’ in modalità Normale, non in modo massiccio ma un po’ di sollievo per i tuoi vicini, ma in Sport si scatena magnificamente.

Rispetto alla 650S, c’è più crudezza nell’esperienza di guida quando viene spinta. Ciò è dovuto principalmente alle sospensioni più convenzionali della 570S. Laddove l’auto più costosa ha il Proactive Chassis Control di McLaren, quasi soprannaturale nella sua grazia su quasi tutte le superfici stradali, la Sport Series utilizza ammortizzatori adattivi individuali per ogni ruota insieme a barre antirollio anteriori e posteriori.

È una configurazione meno coccolosa, vero – senti sicuramente buche e asfalto mal tenuto in un modo in cui la 650S si traveste – ma è anche più giocoso e coinvolgente. Certo, non puoi seppellire il piede e aspettarti che la magia della McLaren ti trasporti dietro gli angoli come sulle montagne russe, ma essere costretto a considerare le condizioni della strada mi ha aiutato a radicarmi in un modo che la 650S non richiedeva. A volte, nell’auto più costosa, mi sentivo un po’ come se fossi solo per il viaggio mentre i vari sistemi facevano le loro cose. Intelligente? Certamente, ma c’è qualcosa di divertente nella comunicazione tra strada e guidatore che la 570S offre.

Se c’è un difetto nell’unguento della McLaren, è che la stessa comunicazione non continua necessariamente nel sistema di infotainment. IRIS, come viene soprannominato, è un altro sistema nostrano, ma a differenza dell’abilità meccanica mostrata dal telaio e dalle sospensioni del 570S, il touchscreen da 7 pollici con aspetto verticale può essere frustrante. La navigazione è lenta, mentre i menu sono sconcertanti nella loro complessità; a un certo punto l’intero sistema si è bloccato completamente ed è rimasto così fino a quando non ho spento l’auto e l’ho riavviata.

I bug nelle auto McLaren non sono una sorpresa, anche se il resto della cabina va molto meglio. Il luminoso display a colori per il guidatore è ben strutturato e comunicativo, la sua grafica cambia in base alle modalità di guida in cui hai il propulsore e la maneggevolezza. Il volante è sottile e sagomato, facilmente impugnabile e McLaren inchioda semplicemente la chiave ergonomia. Il quadro su misura è piacevolmente tattile. Vorrei solo che fosse più facile attivare il sollevamento della sospensione anteriore per navigare sui cordoli più difficili, dal momento che in questo momento trascorri troppo tempo a colpire freneticamente lo stelo.

Ti interessa l’economia? McLaren dice che vedrai 16 mpg in città, 23 in autostrada e 19 combinati. Ho guidato senza pensare alla frugalità e ho ottenuto 13.4 mpg. È difficile immaginare che a chiunque lo compri importi molto.

Questo perché, sebbene possa essere più conveniente della 650S, la 570S non è ancora un’auto economica. Il prezzo di partenza di $ 184.900 lo colloca esattamente nel territorio R8, in cima al quale questo esempio Ventura Orange (un’opzione di vernice $ 4.150) atterra uno scarico sportivo da $ 3.660, ruote forgiate leggere a 5 razze ($ 3.720), il pacchetto esterno in fibra di carbonio ($ 9.380) e Finiture interne McLaren Design ($ 2.990). Altri $ 6.530 per il Lux Pack con il suo sistema audio bianco e nero, piantone dello sterzo elettrico, sedili elettrici e riscaldati e porte con chiusura ammortizzata e, con la tassa di trasporto di $ 2.500 per portarlo da Blighty, stai guardando $ 218.030

LEGGI ORA: Gli eventi in pista preferiti di Vincent del 2016

Onestamente, però, avrei il 570S su una 911 Turbo S, o una R8, o la NSX dolorosamente intelligente. Tutti sono belli e potenti, ma la combinazione di agilità e potenza stridula, oltre al design nitido e alla targhetta con il nome di inizio conversazione, gli conferiscono un fascino vincente che vedrei volentieri sul mio vialetto. Purtroppo il mio portafoglio non è abbastanza profondo per questo, ma è abbastanza per rendere la McLaren 570S la mia auto preferita del 2016.

Galleria McLaren 570S 2016
Galleria McLaren 570S 2016

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *