Steve House, che ospita la proiezione di venerdì, scia Jumbo nell’unico modo in cui attualmente è possibile: zoccoli.

Immagine: Christian Pondella

Conosci Whistler, Aspen, Jackson Hole. Ma che dire di Jumbo? La collina di Syet-Unbuiltski del Canada è così avvolta da controversie, che potrebbe essere chiamata Monte Limbo. Ottiene i riflettori nel documentario Selvaggio gigante, proiezione venerdì al Feathered Friends a un evento gratuito con bevande gratuite da Seattle Cider e Two Beers.

Il ghiacciaio Jumbo si trova nelle Montagne Rocciose di Kootenay nell’angolo sud-orientale della Columbia Britannica, proprio dove inizia il fiume Columbia. Si dice che prenda il nome dall’elefante di PT Barnum, ma finora c’è un piccolo circo o civiltà nella remota valle alpina. Dal 1990 gli sviluppatori hanno esplorato e rilevato, pianificando 22 ascensori e un villaggio turistico di chalet e multiproprietà. Pensa a Whistler, ma in cima a più di 3.000 piedi più in alto e coperto di polvere interna più leggera.

Boschetto di ragnatele g 0923 bp ng0ik7

Immagine: Garrett Grove

Ma nonostante abbia una pagina web elegante, Jumbo GlacierResort non esiste ancora. Non sorprende che la gente del posto abbia resistito. “Lo sviluppatore malvagio che viene in città per cagare nel cortile, nei boschi, nella natura selvaggia. È una narrazione familiare”, intona il regista di Jumbo Wild Nick Waggoner.

Il film ripercorre decenni di proteste e picchetti della gente del posto, comprese le tribù della Prima Nazione e i grizzly bearbiologi, mentre gli sviluppatori affrontavano un lungo processo di impatto ambientale. Jumbo selvaggio è un piccolo film sullo sci, con il ronzio della musica elettronica dietro le riprese panoramiche in elicottero degli atleti di backcountry, e in parte una lezione di storia su come lo sci ha domato le Alpi europee. La Columbia Britannica, suggerisce, è l’unico deserto rimasto.

“Guardiamo la stessa montagna ma non vediamo la stessa montagna”, dice Waggoner. Gli sviluppatori affermano di portare 800 posti di lavoro; la gente del posto dice che ci sono già 19 piste da sci a poche ore di macchina e non ne vogliono un’altra. Sponsorizzato da Patagonia, il film è innegabilmente dalla parte della gente del posto che crea bottoni di protesta fatti in casa e spruzza “Keep Jumbo Wild” sulla neve.

Jumbo selvaggio proiezioni venerdì a Feathered Friends alle 19:00.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *