Youtube

Emily Dickinson è ampiamente considerata una delle più grandi poetesse di tutti i tempi. Alcuni dei suoi lavori includono “La fuga è una parola così riconoscente”, “Al sicuro nelle loro camere di alabastro” e “Nessuno conosce questa piccola rosa”, solo per citarne alcuni (tramite Poeti e poesie famosi). Dickinson ha rotto le barriere e ha aperto la strada a poeti per generazioni che hanno avuto la fortuna di seguire le sue orme.

Contrariamente alla credenza popolare, tuttavia, Dickinson non era una figura eminente durante la sua vita a metà del 1800. È invece diventata famosa postuma, con la sua vita onorata in molti modi, anche attraverso vari film e programmi televisivi. Per uno, l’attrice Hailee Steinfeld attualmente la ritrae nella serie TV di Apple “Dickinson”.

Dickinson ha scritto quasi 1.800 poesie nei suoi 55 anni, solo alcune delle quali sono state pubblicate mentre era in vita, secondo Brittanica. Non si è mai sposata e ha vissuto nella fattoria di suo padre ad Amherst, nel Massachusetts, dove era conosciuta nella sua comunità per cuocere tonnellate di pane e torte per la famiglia e gli amici, afferma Atlas Obscura. Una delle sue ricette è diventata piuttosto famosa per la sua tragica storia e per la sua notevole quantità di ingredienti. Ecco: la torta nera.

Da dove nasce la famosa ricetta della torta nera?

Torta nera Emily DickinsonYoutube

La torta nera fa la sua apparizione nella seconda stagione, episodio 2 di “Dickinson” chiamato “La fama è un cibo volubile”, che ruota attorno a una gara di cucina comunitaria in cui la torta di Dickinson, beh, prende la torta (per IMDb). Tuttavia, ciò che lo spettacolo non rivela è che la torta nera non era una ricetta originale al 100% di Dickinson. In effetti, la torta nera è una tradizionale torta natalizia caraibica con una ricetta che richiede tempo e lavoro, riporta Atlas Obscura.

La torta nera fa la sua apparizione nella seconda stagione, episodio 2 di “Dickinson” chiamato “La fama è un cibo volubile”, che ruota attorno a una gara di cucina comunitaria in cui la torta di Dickinson, beh, prende la torta (per IMDb). Tuttavia, ciò che lo spettacolo non rivela è che la torta nera non era una ricetta originale al 100% di Dickinson. In effetti, la torta nera è una tradizionale torta natalizia caraibica con una ricetta che richiede tempo e lavoro, riporta Atlas Obscura.

L’origine della torta nera, legata alla torta alla frutta britannica, risale a popolazioni indigene e africane che furono ridotte in schiavitù dai colonizzatori inglesi e costrette a produrre zucchero. La ricetta di questa torta ripiena di melassa, rum e spezie probabilmente è arrivata nel New England, dove viveva Dickinson, durante la tratta degli schiavi. Sia la ricetta caraibica originale che quella di Dickinson sono densi di frutta secca come uvetta, ribes, e cedro candito, oltre a spezie come noce moscata, cannella e macis.

La ricetta scritta a mano di Dickinson per la torta risiede negli archivi della Houghton Library dell’Università di Harvard, insieme alla più grande collezione di sue poesie, lettere e manufatti domestici. La ricetta è stata scritta in una lettera di Dickinson alla sua amica Nellie Sweetser. Per cuocere la tua mostruosa torta nera a casa la Emily Dickinson, tutto ciò di cui hai bisogno sono solo 2 libbre di farina, 2 libbre di zucchero, 2 libbre di burro, 19 uova e 5 libbre di uvetta, oltre a ribes , cedro, brandy, melassa, noce moscata, chiodi di garofano, macis, cannella e bicarbonato di sodio. Il risultato finale è lontano dalla tua torta media: è un dessert da 20 libbre con una ricca tonalità scura, una consistenza vellutata e un sapore morbido e leggermente amaro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *