Shutterstock

Se gli alimenti si sono evoluti in modo darwiniano, potrebbe essere facile indovinare le origini della specie hushpuppy. Quelle deliziose palline di farina di mais fritte si sarebbero probabilmente evolute dal mantello di una tranquilla razza di corn dog. Presumibilmente, quella razza sarebbe il cane da mais Basenji, chiamato per il famoso “Cane senza corteccia” che caccia in silenzio e per lo più jodel invece di abbaiare. Questa teoria implicherebbe che gli hushpuppies siano palline senzienti di “pelliccia” di corn dog? Forse. Supera il test dell’olfatto? No, ma sarebbe perfetto per un assaggio. Inoltre, ci sono molte altre storie di origine non supportate a cui le persone sembrano davvero credere, il che ha spinto Serio mangiaper farne una puzza.

Una diversa razza di retroscena fasullo che apparentemente è stata circolata sul serio afferma che il termine “hushpuppy” deriva da Cajuns in Louisiana che si divertiva a battere e friggere un tipo di salamandra soprannominato “cucciolo di fango” ma non gli piaceva che gli altri lo sapessero . Presumibilmente, gli anfibi impanati segnalavano uno stato sociale basso, quindi “i mangiatori stavano zitti” [them].”

Altri resoconti apocrifi sono più sul naso. Una spiegazione afferma che durante la Guerra Civile, sostenendo che i soldati confederati lanciavano farina di mais ai loro cani schiamazzanti e dicevano: “Silenzio, cuccioli!” quando hanno sentito arrivare le truppe dell’Unione. Una versione diversa sostiene che quando le persone durante le battute di pesca cucinavano il pescato, riempivano i loro cuccioli eccitati di pasta fritta in modo che si scolassero. Tutte queste storie sono sospette, ma la verità potrebbe essere la più ambigua di tutte.

Gli hushpuppies si sono evoluti dai cavalli rossi

Frittelle di farinaShutterstock

Si scopre che gli hushpuppies hanno iniziato come un animale completamente diverso. Inizialmente conosciute come “pane di cavallo rosso”, queste palline di farina di mais fritte hanno preso il nome dal pesce Red Horse trovato nei fiumi della Carolina del Sud. Queste delizie fritte sono state a lungo un appuntamento fisso delle fritture di pesce del sud. Sebbene non venga nominato alcun creatore, il piatto è strettamente associato al famoso cuoco del XIX secolo Romeo Govan, che potrebbe averlo chiamato pane di cavallo rosso. Un ex schiavo che ottenne la libertà dopo la guerra civile, Govan aveva una struttura incorniciata chiamata “club house”, che fungeva da centro per le feste durante la stagione della pesca. Il suo “indimenticabile ‘pane di cavallo rosso'” consisteva in sale, uova e farina di mais cotti nello stesso lardo usato per friggere il pesce.

Apparentemente, l’equino di uno stato è il cane di un altro perché il “pane di cavallo rosso” della Carolina del Sud è diventato “hushpuppy” della Georgia. I georgiani avevano applicato “hushpuppies” alle palline di farina di mais fritte dal 1927 o prima. Ma la parola è molto più antica. Nel 18 ° secolo, gli inglesi usavano “hushpuppy” per descrivere il silenzio di qualcuno o nascondere qualcosa. Prima di riferirsi alla farina di mais fritta in America, significava liquore o sugo.Serio mangia cita a1915 Cronaca di San Francisco articolo in cui un senatore del Mississippi diceva che “‘il liquore d’erba’ nella sua sezione era conosciuto come ‘hush-puppy’ perché impediva ai ‘houn’dawgs’ di ringhiare”. Potrebbe essere stata una metafora del brontolio della pancia. Quindi forse “hushpuppies” descrive il cibo che chiude lo stomaco affamato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *