Netflix ha fatto molta strada dai suoi giorni di vendita di DVD per corrispondenza. La società di streaming sta guidando la produzione di contenuti originali, pompando i propri programmi e film che, in molti casi, si sono guadagnati il ​​plauso della critica. L’industria, a volte, ha resistito alla presenza evolutiva di Netflix, ma non può rallentare l’azienda. Sottolineando questa realtà, secondo quanto riferito, Netflix sta cercando di acquistare cinema fisici.

Netflix ha già discusso dell’idea di lanciare alcuni dei suoi contenuti originali nelle sale lo stesso giorno in cui arriva sulla piattaforma di streaming, consentendo ai clienti di guardarli sul grande schermo o con le comodità di casa. Alcune importanti catene cinematografiche non hanno reagito bene alla notizia e hanno resistito al cambiamento per soddisfare i piani di Netflix.

Secondo i rapporti di Varietà e LA Times, Netflix sta cercando un cinema fisico (o più cinema) da acquistare. Secondo quanto riferito, la società ha cercato di acquistare Landmark Theatres di Mark Cuban, che di recente ha stretto un accordo con un’altra società controversa: MoviePass. Un tale acquisto alimenterebbe senza dubbio l’ostilità che alcuni proprietari di cinema hanno nei confronti di Netflix.

Netflix alla fine ha rinunciato all’acquisto di Landmark, afferma un rapporto, a causa di un costo elevato. Indipendentemente da ciò, la società sta osservando qualcosa di più grandioso di un rilascio sul grande schermo per il suo contenuto originale, affermano le fonti. Possedere sale darebbe a Netflix un modo per proiettare i suoi migliori contenuti, aprendo la porta a importanti premi cinematografici.

Un tale acquisto sarebbe una sorta di scappatoia, consentendo alla compagnia di eludere completamente le compagnie teatrali esistenti che boicottano attivamente il suo contenuto. La mossa ha senso per Netflix, che prevede di pompare 80 film originali nel 2018. Supponendo che acquisti una catena di cinema e la utilizzi per proiettare i propri spettacoli, Netflix potrebbe riprendere a partecipare al Festival di Cannes, che di recente ha vietato i film privi di un distribuzione teatrale.

FONTE: LA Times, Variety

Leave a Reply