C’è stato un momento in cui la guerra tra Google, Microsoft e persino Apple era solo per le suite di produttività. Mentre Microsoft Office probabilmente regna ancora in quel mercato, Google Docs e i suoi fratelli hanno sicuramente mangiato una grossa fetta di quella torta, in parte grazie al fatto che sono basati su browser e alla crescente popolarità dei Chromebook. L’età della piattaforma, tuttavia, potrebbe iniziare a mostrare e Google sta dando un importante aggiornamento che potrebbe, a sua volta, far smettere di funzionare correttamente le estensioni di Chrome di terze parti per Google Docs.

Data la sua dipendenza da Internet e dal Web, Google spinge naturalmente gli standard e le tecnologie Web più pesantemente di alcuni. È, ad esempio, un forte sostenitore dei contenuti basati su HTML in contrasto con quelli che richiedono plug-in come Flash. Per Google Docs, ha utilizzato un approccio basato su HTML per visualizzare i documenti, uno che ora sta abbandonando per un’alternativa basata su tela.

Canvas, che fa ancora parte dello standard HTML, è progettato specificamente per disegnare e visualizzare cose che vanno oltre il testo e le immagini, ad esempio video e diagrammi. Google afferma che il passaggio a un approccio basato su tela migliorerà in modo significativo le prestazioni e la coerenza del modo in cui Google Docs visualizza i documenti, in particolare su piattaforme diverse. Gli utenti finali non dovrebbero notare alcun cambiamento nella funzionalità, a parte il fatto che Documenti si sente più veloce, a meno che non utilizzino alcune estensioni di Chrome di terze parti.

Google avverte che tali estensioni potrebbero interrompersi improvvisamente se dipendono specificamente da come è strutturato un documento Google con HTML. Ciò potrebbe essere particolarmente vero per le aziende che sviluppano estensioni interne di Chrome specifiche per le loro esigenze, nel qual caso dovranno aggiornare il loro software, il che potrebbe non essere affatto una piccola impresa.

Fortunatamente, la migrazione dal rendering basato su HTML a quello basato su tela avverrà lentamente nei prossimi mesi, dando agli sviluppatori il tempo di adeguarsi. Ad ogni modo, Google consiglia agli sviluppatori di utilizzare il suo framework di Google Workspace Add-on per assicurarsi che tali estensioni funzionino anche quando Google cambia le cose come fa spesso.

Leave a Reply