Ce ne sono centinaia di capanne pittoresche in tutto lo stato, ma alcune delle case più pronte per i riflettori sono nate dalla mente di un uomo, Tom Kundig. Il nativo del nord-ovest cita i suoi studi scientifici e l’amore per l’alpinismo come le ragioni per cui cerca di collegare la tecnica e la poetica nelle sue strutture. Spesso includono manovelle manuali giganti o ruote industriali recuperate che aprono intere pareti agli elementi.

Sebbene l’azienda Olson Kundig abbia creato spazi per il Tacoma Art Museum e il Centro visitatori della Fondazione Bill e Melinda Gates, per non parlare di una torre a Seoul e di una struttura di prossima realizzazione presso il Museo Ebraico di Berlino, la cabina nord-ovest rimane una specialità. Abbiamo chiesto a Kundig di scegliere le sue residenze private preferite tra le sue opere a Washington. Vuoi davvero dormire in una creazione Kundig senza accumulare crimini? Noleggia uno dei Rolling Huts di Mazama, caratterizzato dal classico stile Kundig in acciaio come arte.

Capanna dello scrittore di False BayKundig chiama la casa di San Juan in una scatola “un’esplorazione di come ottenere un ‘twofer’s dal mazzo”. Le pareti si piegano per diventare il ponte, utilizzando una serie di argani idraulici e blocchi di piombo Rube Goldbergian (vedi sotto). I proprietari possono persino scegliere quali pareti vogliono dispiegare in un dato momento e il camino interno ruota per adattarsi a qualsiasi permutazione.

Immagine: Tim Bies / Courtesy Olson Kundig

Senza titolo 1 uoawih
Senza titolo 1 uoawih

Immagine: Tim Bies / Courtesy Olson Kundig

Rifugio DeltaIl pilastro a tre piani di una capanna nella Methow Valley utilizza il piano terra come posto auto coperto e ripostiglio, il centro per le camere da letto e lo spazio superiore, più luminoso, per soggiorno e cucina. Non c’è aria condizionata, solo persiane giganti che si aprono usando una ruota azionata a mano per far entrare la brezza. Come molte case di Olson Kundig, era per lo più prefabbricato fuori sede, per ridurre al minimo i rifiuti di costruzione nell’incontaminato Methow.

Immagine: Benjamin Benschneider/Courtesy Olson Kundig

Kundig sol duc cabina bqrmqq

Sol Duc CabinLa casa della penisola olimpica non è sottile; nelle parole di Kundig, “Dà la priorità al fiume.” I suoi 350 piedi quadrati si affacciano sull’acqua vicina con finestre a due piani, ma la struttura è sollevata su palafitte per evitare allagamenti. In risposta al prevedibile tempo umido della foresta pluviale olimpica, può essere sigillato quando il proprietario del pescatore non è a casa.

Immagine: Benjamin Benschneider/Courtesy Olson Kundig

Tye River Cabin

Anche se poco dello stile Olson Kundig potrebbe essere definito vecchio stile, il suo bungalow nell’area Skykomish è costruito attorno a un camino centrale come se fosse una capanna di frontiera, sebbene questo camino sia di cemento squadrato. Le pareti delle finestre si aprono a perno, quindi praticamente tutto è esposto agli elementi, ma il tetto sporge abbastanza da proteggere l’interno dalla pioggia. Kundig si rifà ai suoi giorni da studente di biologia per descrivere le pareti trasparenti: “È trasparente dal lato della foresta, enfatizzando l’ecotono tra prospettiva e rifugio, così come prato e foresta”.

Immagine: Benjamin Benschneider/Courtesy Olson Kundig

Aggiornato il 23 maggio 2017. Il nome del Museo Ebraico di Berlino è stato corretto. E la struttura di Olson Kundig è attualmente in costruzione, non completata come originariamente dichiarato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *