1. Sono stato così concentrato sulle elezioni del consiglio comunale di Seattle che non ho menzionato altri risultati elettorali degni di nota:

A Yakima, dove i tribunali hanno incaricato la città di passare a un sistema di voto distrettuale per annullare decenni di schemi di voto discriminatori, sono state elette tre latine; sarà la prima volta che il consiglio comunale di sette membri, in una città con una popolazione latina del 41%, ha dei latini. Le tre vincitrici latine sono: Dulce Gutierrez,Avina Gutierrez e Carmen Mendez. La vittoria di Mendez è inoltre degna di nota perché non proviene da uno dei due nuovi distretti elettorali a maggioranza latina di Yakima.

L’aggiunta di tre latine al consiglio significherà anche che sei dei sette membri del consiglio comunale di Yakima saranno donne. È la prima volta che il consiglio comunale di Yakima avrà una maggioranza femminile.

Il passaggio al voto distrettuale è stato il risultato di una costosa causa (alla città) dell’American Civil Liberties Union, che avrebbe potuto essere evitata se il senato di stato dominato dai repubblicani non avesse votato contro la legge sui diritti di voto. La Camera Democratica ha approvato il VRA due volte. Il VRA avrebbe istituito un sistema distrettuale senza una battaglia legale.

Il gruppo per i diritti civili OneAmerica Votes ha realizzato un importante programma Get Out the Vote rivolto ai latinos in tutti e tre i distretti.

A proposito, il nuovo sistema distrettuale di Seattle ha anche aggiunto i primi membri del consiglio ispanici al suo consiglio comunale, tra cui il nuovo membro di tutta la città Lorena Gonzalez (e forse tre latine a seconda del conteggio dei voti finali nel distretto due del sud-est di Seattle, dove la latina Tammy Morales è ancora dietro Bruce Harrell, l’unico afroamericano del consiglio). Inoltre, Debora Juarez, che ha vinto nel Distretto Uno di North Seattle, non è solo una latina, ma è anche la prima nativa americana eletta nel consiglio. È un membro della Nazione dei Piedi Neri. Il nuovo sistema distrettuale di Seattle ha anche spostato il consiglio a maggioranza femminile.

2. A proposito di donne: Given PubliCola‘S relazione di fanboy di lunga data insieme a guerriera di transito Claudia Balducci,Sono stato sicuramente negligente la notte delle elezioni nel non notare la convincente vittoria di Balducci sulla repubblicana Jane Hague del King County Council di lunga data.

Balducci, il sindaco di Bellevue, che – prima come consigliere e poi come sindaco – ha portato con sé il consiglio con un piano di sviluppo della metropolitana leggera orientato al transito per Bellevue, ha battuto l’Aia dal 60 al 40 per cento, dando ai democratici un vantaggio di sei a tre sui repubblicani nel consiglio.

3. A completare la modalità di sintesi (anche se non si tratta delle elezioni): il rappresentante degli Stati Uniti Suzan DelBene (D-WA,1) è uno dei democratici incorporati nel nuovo comitato della Camera del GOP che la leadership repubblicana ha istituito per “indagare” sulle pratiche di aborto.

I repubblicani hanno esposto gli obiettivi del comitato, istituito come reazione alla (discutibile) controversia sui tessuti fetali Planned Parenthood, come segue:

Indagare: procedure mediche e pratiche commerciali utilizzate da entità coinvolte nell’approvvigionamento di tessuti fetali; qualsiasi altra questione relativa all’approvvigionamento di tessuto fetale; finanziamento federale e supporto per fornitori di aborti; le pratiche dei fornitori di aborti del secondo e terzo trimestre, comprese le procedure di aborto con parto parziale che possono portare a un bambino nato vivo a seguito di un tentativo di aborto; procedure mediche per la cura di un bambino nato vivo a seguito di un tentativo di aborto; eventuali modifiche legislative o regolamentari necessarie a seguito di qualsiasi altro accertamento effettuato.

Il rappresentante DelBene sarà uno dei sei democratici del comitato di 14 membri. Ha detto in una dichiarazione la scorsa settimana:

“Spero che questa sia un’indagine equa e onesta, piuttosto che un luogo per il teatro politico. Finora, non ci sono state prove di attività illecite da parte di Planned Parenthood, un fornitore di assistenza sanitaria che una donna su cinque ha usato nel suo per tutta la vita. Farò pressione affinché questo comitato si concentri sui fatti, non su una guerra ideologica contro l’accesso delle donne all’assistenza sanitaria”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *