LG ha le mani in quasi tutti i barattoli dei biscotti di elettronica di consumo tranne uno: i robot. Beh, tranne forse per il robot aspirapolvere HOM-BOT, che tutti fanno di questi tempi, e il Rolling Bot “G5 Friend”, che è praticamente un giocattolo hi-tech per gatti. Al CES 2017, tuttavia, LG farà sul serio con i robot presentando la sua prima squadra di robot non detergenti per uso sia privato che pubblico. E, naturalmente, come ogni cosa “intelligente” di questi tempi, saranno dotati di intelligenza artificiale per farli sentire più personali e forse anche umani.

In realtà, l’ultimo set di robot di LG includerà ancora un robot “pulitore”. O più precisamente un robot custode. Questo, dice LG, si occuperà di cortili e giardini, il che molto probabilmente comporta la falciatura dei prati e, si spera, anche la raccolta da solo.

C’è un altro robot che è destinato a usi di pubblica utilità e commerciali. L’esempio che l’azienda fornisce è negli aeroporti e negli hotel, principalmente per assistenza o informazioni ai viaggiatori.

Il più interessante, almeno per i consumatori, sarà l’“Hub Robot” per le abitazioni. Questo sarà più simile ad Amazon Alexa o Google Assistant, ma sotto forma di robot, che funge sia da gateway che da assistente personale. Sembra anche Xperia Agent di Sony, che dobbiamo ancora rivedere.

LG non ha fornito alcun indizio su come sarebbero questi robot, ma non sarebbe sorprendente se Hub Robot avesse un aspetto umanoide mentre il robot per la manutenzione del terreno assumesse la forma di un tosaerba. Per quanto riguarda il robot informativo commerciale, un terminale mobile non sarebbe troppo inverosimile.

È interessante che LG abbia deciso di seguire una strada della robotica in cui è rivale e colleghi, come Samsung, Google e Apple, hanno invece optato per assistenti personali disincarnati. Entrambi i percorsi li porteranno nel campo dell’intelligenza artificiale, anche se LG potrebbe essere svantaggiata in quell’arena, non avendo finora un forte portafoglio o presenza di intelligenza artificiale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *