Alcuni dicono che Apple è un trendsetter, mentre altri indicheranno come ci sono momenti in cui è stata lei a inseguire gli altri. Questa nuova voce potrebbe rimetterlo in quest’ultima posizione, ma Apple ha sempre un talento per uscire al top. Secondo i rapporti sulla catena di approvvigionamento, l’iPhone del prossimo anno potrebbe sfoggiare tre obiettivi per fotocamera invece dei soliti, proprio come fa già oggi l’Huawei P20 Pro. Non è ancora chiaro, tuttavia, cosa porterà in tavola quella terza telecamera, se mai arriverà alla festa.

L’Economic Daily News non è esattamente una fonte di perdite accurate, quindi prendilo con le pinze. In una certa misura, potrebbe avere senso date altre voci sul mercato, anche se un terzo obiettivo potrebbe sembrare un po’ eccessivo, specialmente per la Apple solitamente conservatrice.

Quello che Apple è certa di fare, almeno nel prossimo futuro, è dotare le sue fotocamere posteriori della stessa tecnologia 3D dei suoi sensori True Depth Face ID. Non per Animoji o riconoscimento facciale, mente, ma per scopi di realtà aumentata. Ma se il rapporto è corretto, questo sensore del tempo di volo (ToF) sarà invece sostituito da tre obiettivi su un prossimo modello di iPhone.

Questo è più o meno il punto in cui i dettagli sulle telecamere diventano un po’ oscuri. Il ruolo che giocherà il terzo obiettivo non è ancora noto. Una possibilità è che verrà utilizzata per ottenere uno zoom ottico 5x mentre le altre due fotocamere saranno per la visione stereo, ovvero 3D. Potrebbe anche essere usato come telemetro invece.

Anche se aiuterà a migliorare la qualità dell’immagine è ancora un grande punto interrogativo. Huawei si vanta di come le tre fotocamere del suo P20 Pro gli abbiano permesso di ottenere il punteggio DxOMark più alto finora. Ovviamente, non tutti si sottoscrivono a quel benchmark e considerano ancora le due fotocamere dell’iPhone X perfette così come sono.

Leave a Reply